Venezuela, droni carichi di esplosivo usati nell’attentato al presidente Maduro

0

Si sono susseguite due esplosioni a distanza ravvicinata che hanno ferito 7 uomini della scorta, ma lasciato illeso il presidente venezuelano Nicolas Maduro.

Sono stati due velivoli a pilotaggio remoto, due droni a trasportare alcune cariche esplosive che hanno cercato di assassinare il presidente Maduro durante la parata istituita per festeggiare l’ottantunesimo anniversario della Guardia Nazionale.

Attimi di panico tra i tanti intervenuti e purtroppo si sono contati 7 feriti, ma nessun morto tra i soldati della Guardia Nazionale. Il presidente è stato immediatamente protetto con speciali cuscini anti proiettili dagli uomini della sua scorta e trasferito al sicuro.

Dopo qualche ora Nicolas Maduro è apparso in TV rassicurando i suoi concittadini ed esprimendo precise accuse su possibili mandanti dell’attentato eseguito tramite droni.  A detta del presidente venezuelano, dietro al fallito attentato ci sarebbe la lunga mano del presidente colombiano Juan Manuel Santos.

Stando alle dichiarazione dei testimoni i droni, avrebbero caricato nelle parte inferiori alcune cariche di esplosivo. Uno dei due è riuscito ad avvicinarsi parecchio al palco presidenziale, l’altro sarebbe esploso a una certa distanza dallo stesso a ridosso di un palazzo residenziale.

1497 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: