Croce Rossa Bologna, inizia la sperimentazione con i droni

0

La Croce Rossa italiana delegazione di Bologna, dopo aver ottenuto l’autorizzazione a sperimentare l’uso dei droni per le proprie missioni di ricerca e soccorso inizia la prime attività presso un zona dedicata invitando la stampa.

La sperimentazione, propedeutica all’ottenimento del permesso di volo in area critica da parte di ENAC, si svolgerà presso il Poligono Militare “Foci Reno” a Casal Borsetti (FE) nei giorni 28 e 29 luglio, mentre il giorno 30 alle ore 11.00 interverranno, nell’area delle operazioni di sperimentazione, rappresentanti dell’Esercito Italiano e delle Forze Armate. In tale occasione sarà consentito l’accesso anche ai mezzi d’informazione che desiderino approfondire le attività in evoluzione di Croce Rossa.

Come noto il giorno 8 luglio 2014  E.N.A.C. (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) ha autorizzato la CRI di Bologna a sperimentare i propri mezzi APR (Aeromobili a Pilotaggio Remoto), comunemente detti droni.
La CRI ha scelto quindi di non avvalersi della facoltà di omologare la propria struttura e i propri mezzi come aeromobili di Stato ma di sottoporsi al nuovo regolamento ENAC, dimostrando di fatto di potersi integrare nel nascente mercato dei droni ad uso civile al pari di tutte le organizzazioni aeronautiche e risultando la prima struttura di Protezione Civile ad aprire la strada per l’utilizzo normato dei mezzi APR in situazione di maxi emergenze integrandosi così nella Direttiva del Consiglio Dei Ministri del 14 gennaio 2014 nel coordinamento delle attività aeree.

Utilizzo dei SAPR

Con l’impiego della fotogrammetria aerea, si avrà la possibilità di costruire un modello tridimensionale dell’area d’intervento così da garantire una migliore gestione e programmazione delle risorse impiegate durante gli interventi di maxi emergenza.
Altri utilizzi previsti dagli APR potranno essere: controllo e supervisione di strutture pericolanti e/o difficilmente accessibili, controllo aereo e video sorveglianza.
Grazie a questo progetto, la CRI di Bologna intenderà promuovere ed esportare le proprie conoscenze ed esperienze acquisite all’interno di tutta la struttura nazionale di Croce Rossa a favore di quei Comitati Locali CRI he vorranno operare nell’ambito dei SAPR, creando in tal modo una rete capillare di unità operative su tutto il territorio nazionale.
Le prossime sperimentazioni saranno rivolte alla definizione di un sistema di Search & Rescue, basato su protocolli operativi e algoritmi di analisi delle immagini prodotte dai SAPR.

croce-rossa-drone

Nella giornata del 30 luglio saranno approfondite le tematiche normative e tecniche relative  al mondo nascente dei SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) ed alcune dimostrazioni di utilizzo sul campo. All’evento interverranno: Il Gen. di Divisione  Antonio Li Gobbi Comandante Militare Esercito E.R., in rappresentanza del Presidente Provinciale della C.R.I. di Bologna il Dr. Marco Migliorini, una rappresentanza del Reparto Volo della Polizia di Stato di Bologna, rappresentanti della Aeronautica Militare e del Corpo Forestale.

Informazioni

Il ritrovo presso l’area delle operazioni è previsto per le ore 11. Gli addetti stampa che  desiderino partecipare, sono pregati di dare comunicazione preventiva all’indirizzo email: sapr@cribo.it

Sperimentazione SAPR del 30 luglio ’14 presso Poligono di Addestramento “Foci Reno”
via della Cooperazione 52, Casal Borsetti (RA).
Il poligono si raggiunge percorrendo la Statale Romea in direzione Venezia, per chi viene da Ravenna/Raccordo A14, seguire le indicazioni “Venezia” per circa 18 km, al raggiungimento di una rotatoria con indicazione “Casal Borsetti” proseguire ancora diritto verso Venezia, per circa 1 km.
dopodiché svoltare a destra per via della Cooperazione e proseguire per circa 2km, poi svoltare a sinistra per “Poligono Foci Reno”. Seguire la strada fino al parcheggio. L’area di sperimentazione è denominata “Area Bravo”.

croce-rossa-eserctazioni-droni

 

 

 

 

 

2568 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: