Drone: Con che cosa comincio? Mi serve la patente?

0

Alla redazione di DronEzine riceviamo sempre la stessa domanda da qualche giorno a questa parte, e cioè: “Voglio cominciare, che drone consigliate? Devo prendere la patente?”

Vediamo di rispondere a tutti:

1. la patente serve SOLO ai professionisti. Chi fa lavoro aereo, o ha un brevetto per aereo (o per ultraleggero) oppure la deve prendere obbligatoriamente, e prima si sbriga a farlo meglio è: chi si è mosso subito ha fatto un corso da 16 ore, ora sono diventate  33, e in Francia sono già 45, uomo avvisato…
Chi vola per hobby non ne ha nessun bisogno (art. 23 del regolamento ENAC) e può tranquillamente volare senza. L’elenco delle scuole si trova qui

Non ce ne sono altre, solo queste sono riconosciute da ENAC e in quelle segnate in rosso i soci di DronEzine hanno lo sconto. Qualsiasi scuola che non sia in questo elenco, e prometta un attestato valido ai fini professionali, va evitata, sono soldi buttati. Ci sono però corsi per hobbysti che costano molto meno, non rilasciano nulla che abbia valore legale ma insegnano a volare e a costruire droni; molto buoni sono per esempio quelli di FabLab Milano.

2. Oltre alla scuola serve un’assicurazione: non è obbligatoria per gli hobbysti ma volare senza è da incoscienti, anche perché costa poco, i soci di DronEzine la possono fare con 35 euro/anno.
Invece per i professionisti è obbligatoria eccome. Non può essere un’assicurazione qualsiasi ma un’assicurazione aeronautica professionale. Per i professionisti assicurare un drone costa più o meno come assicurare un’auto, e anche qui i soci di DronEzine hanno sconti, professionisti o hobbysti che siano. I dettagli sono qui.

3. Per cominciare consigliamo un drone che costi poco, che abbia le eliche protette per non far danni, che sia leggero ma anche abbastanza grande da volare all’esterno, che si comandi con una buona radio a stick 2,4 GHz e non con un cellulare o un tablet (il Parrot è un’ottima macchina, ma visto che bisogna imparare, meglio imparare subito con la radio, i droni professionali non si guidano con l’iPhone) che abbia una buona centralina stabilizzata a 6 assi e abbia già a bordo una telecamera decente. Ecco una galleria di candidati che rispondono a tutti questi requisiti (clic sull’immagine per descrizione e prezzi)

 

 

Teorema 63756 - Drone Con Video Camera Memoria 1Gb

e ce ne sono tantissimi altri, basta che abbia la radio, eliche protette, sia leggero, costi poco e la telecamera sia passabile (inutile cercarne una ottima in questa fascia di prezzo)

Sconsigliamo di spendere mille euro in un Phantom come prima macchina, le probabilità di fracassarlo nei primi due voli sono veramente troppo alte, è una macchina veloce e se colpisce qualcuno gli fa veramente male, può anche uccidere. Meglio partire con una macchina sotto i 100 euro come quelle sopra, che se colpiscono qualcuno al massimo sarà lui a fare male a noi (a cazzotti) e non viceversa. Fare esperienza, spendere poco e poi passare a qualcosa di meglio.

E alla fine raccomandiamo caldamente di prendere un manuale per capire bene come funzionano i droni senza confonderci le idee con discorsi orecchiati su blog e forum. Il manuale Droni e Quadricotteri di Luca Masali è gratis per i soci di DronEzine, per chi non è socio costa 9,90 euro  ma si trova anche con lo sconto nelle principali librerie online.

 

22700 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: