NASA propone un sistema di controllo del traffico aereo dei droni

0

La NASA ha avviato lo sviluppo di un sistema di controllo del traffico aereo per droni, assolutamente automatico e gestito da computer: i primi test avranno luogo nel corso del 2015.

L’anno 2015 potrebbe essere foriero di grosse novità, se da una parte FAA potrebbe  emanare il regolamento per i droni civili e commerciali, da una altra la NASA intende avviare un monitoraggio del traffico aereo autonomo dei velivoli senza pilota. Si chiamerà ATC (Air Traffic Control) e verificherà gli spostamenti dei piccoli droni che transiteranno tra i 100 e i 150 metri di altezza.

I ricercatori della NASA sono al lavoro su un  sistema di controllo del traffico aereo  simile a quello degli aerei convenzionali, ma  completamente automatico. I computer  dovranno verificare la presenza di altri oggetti volanti lungo le rotte, indicare le no-fly zone e comunicare le condizioni del tempo. E’ noto infatti che uno dei principali pericoli per gli UAV gli Unmanned Aerial Veichle, è costituito dalle improvvise raffiche di vento che  possono far schiantare gli aeromobili a pilotaggio remoto (APR) contro le pareti di un edificio.

Le prime prove del nuovo sistema saranno con molte probabilità eseguite nelle stesse aree di test già destinate dalla FAA alla sperimentazione dei droni commerciali.

1210 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: