Nasce il drone giornalista

0

Il Reuters Institute for the Study of Journalism dell’Università di Oxford certifica la nascita di una nuova forma di giornalismo: il drone-journalism. In Australia i reporter della Tv di stato hanno usato droni di derivazione aeromodellistica per riprendere immagini di un controverso centro di prima accoglienza per migranti, e un gruppo di paparazzi ne ha impiegato un altro per fare riprese birichine a Paris Hilton in vacanza.

Reuters già prevede che alle prossime Olimpiadi gli stadi saranno zeppi di droni che sgomiteranno (si prenderano a elicate?) per accaparrarsi le sequenze migliori: “Gli eventi mediatici richiameranno stormi di droni delle emittenti TV, contendendosi lo spazio aereo con i droni della polizia e della protezione civile” chiosa Reuters, che la vede nerissima: “Questo non danneggerà solo i droni, ma potrebbero verificarsi collisioni con gli elicotteri ambulanza e danni alle persone a terra”Intanto la polizia non va tanto per il sottile coi droni giornalisti: un multicottero DJI Phantom che riprendeva gli scontri in piazza Taksim a Istambul è stato abbattuto a fucilate senza troppi complimenti, come si può vedere da questo video:

1725 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: