DroneDays – ModelGame, crescono i convegni di DronEzine a Bologna

0

In occasione di Model Game e Drone days saranno svolti alcuni convegni e workshop che abbracceranno tematiche calde relative alla filiera professionale degli utilizzatori di velivoli a pilotaggio remoto APR. Argomenti che sicuramente interesseranno coloro che stanno già intraprendendo un attività lavorativa nel mondo dei droni, ma anche coloro che magari, complice la crisi economica decidano di intraprendere ed esplorare nuovi percorsi e opportunità.
Certo la strada non è facile, è necessario districarsi tra richieste burocratiche, farsi visitare da un medico, avere una assicurazione obbligatoria, frequentare se non si hanno i requisiti un corso di formazione per le regole dell’aria e non ultimo acquistare o eventualmente costruire il proprio SAPR.

In questa serie di workshop verranno affrontati tutte queste problematiche cominciando dalla assicurazione obbligatoria per chi userà un SAPR con scopi professionali (e ricordiamo non obbligatoria per i modellisti, ma altamente raccomandata).

 

Volare assicurati

sabato 22 novembre ore 15:00
volare-assicuratiDall’entrata in vigore del regolamento ENAC sui SAPR (cioè suo droni), tutti coloro che volano per lavoro hanno l’obbligo di stipulare un’assicurazione professionale per la responsabilità civile (RC) verso terzi con un massimale minimo stabilito per legge.
Un provvedimento che ha colpito impreparati non solo la filiera dei droni, ma anche e soprattutto le stesse compagnie assicuratrici, che si son trovate a dover entrare in un terreno del tutto nuovo in cui non esistono nemmeno le tabelle di rischio statistico su cui calcolare premi e coperture. Pochi grandi gruppi assicurativi si sono finora avventurati in questo settore, per lo più attraverso broker specialisti nei settori aerospaziale e industriale. Le problematiche rimaste aperte sono molte, a cominciare dal fatto che la RC è solo uno dei rischi a cui vanno incontro gli operatori di droni: non meno importanti sono i rischi assicurabili relativi alla responsabilità civile verso i dipendenti e i danni al corpo, cioè al drone stesso, che nel caso dei SAPR industriali ha un valore supera le diverse decine se non centinaia di migliaia di euro. Altri rischi specifici riguardano le responsabilità civili dei produttori di droni, dell’avionica di bordo e del payload, cioè le apparecchiature che il drone porta con sé.
Chi vola per hobby è esentato dall’obbligo assicurativo, ma le assicurazioni hobbystiche costano poche decine di euro all’anno e fanno volare tranquilli. Anche per gli aeromodellisti esistono polizze specifiche, vediamo quali rischi coprono e come funzionano.Insieme agli assicuratori pionieri di questo segmento cercheremo di chiarire i vari aspetti normativi, legali e contrattuali del volare assicurati.

Intervengono:
Marco De Francesco, assicuratore
nel corso dei lavori verrà presentata un’indagine esclusiva di DronEzine sul mercato assicurativo dei droni.
Modera Luca Masali, direttore di DronEzine

 

Il drone contadino

sabato 22 novembre ore 16:30

drone-contadinoNel prossimo futuro, l’80% dei droni civili volerà sui campi agricoli per migliorare la qualità e la quantità dei raccolti. I droni diventano un tassello fondamentale dell’agricoltura di precisione: i robot aerei sorvolano i campi e grazie a telecamere speciali creano mappe della salute delle piantine.I dati vengono passati al GPS del trattore e delle altre macchine agricole, che interverranno solo dove serve, portando fertilizzanti, agrofarmaci e acqua solo dove è necessario, evitando all’ambiente tonnellate di pesticidi e fertilizzanti inutili e abbattendo i costi di produzione. In Giappone, già oggi ci sono più droni che trattori: il 90% delle operazioni di spraying di prodotti chimici sulle risaie è affidato a una flotta di 3 mila elicotteri robot prodotti da Yamaha. Anche in Italia i droni potrebbero fare moltissimo per aiutare l’agricoltura, vediamo come.

Intervengono:
Il Presidente di Feder.Agri Piemonte Stefano Gagino
Rappresentanti del CNR Macchine Agricole
Prof. Eugenio Cavallo
Istituto per le Macchine Agricole e Movimento Terra/Institute for Agricultural and Earth-Moving Machines
Consiglio Nazionale delle Ricerche/ National Research Council of Italy

Produttori italiani di droni agricoli:
Ing. Andrea Sala – Drover
Lorenzo Rimondi – Archidron
Tommaso Solfrini – Italdron

 

Costruzione di droni o singole parti con stampanti 3D

domenica 23 novembre ore 11
sroni-e-stampa-3dFab Lab Green Tales, primo Fabrication Laboratory dell’Umbria, nasce a Terni nell’incubatore Italeaf ed è un’officina digitale dove (co)progettare e realizzare oggetti, prototipi e piccole serie di prodotti di altissima qualità e definizione, a costi bassissimi rispetto all’industria tradizionale e, soprattutto, personalizzati. Anche parti di droni…

 

Intervengono:
Alessandro Fancelli – project manager Green Tales
Damiano Gaggia – account Green Tales

 

Professione pilota

domenica 23 novembre ore 15:00
professione-pilotaPer lavorare con i droni, occorre una specie di brevetto: si chiama “attestato di competenza” e assomiglia per molti versi al brevetto per aerei ultraleggeri. Già molti aeroclub e scuole di volo si sono attrezzate per rilasciare l’attestato a chi frequenta un corso teorico che insegna le regole dell’aria. A questo si deve poi aggiungere l’Attestato di capacità, che dimostra che il pilota è in grado di pilotare uno specifico modello di drone, e viene rilasciato dal costruttore del drone. E non è finita: il terzo documento indispensabile è la visita medica di II classe, lo stesso certificato dei piloti di aerei da turismo, dei paracadutisti per hobby e delle hostess. Vediamo come funzionano le scuole di volo, cosa insegnano, quanto tempo ci vuole e quanto costa prendere il brevetto di pilota di aerei senza pilota. E anche come superare senza problemi la visita medica

Intervengono:
Giuseppe Caruso, medico chirurgo aerospaziale
Nando Groppo, Scuola di Volo Club Astra (Pavia)
Andrea Fanelli, Scuola di Volo Ali di Classe (Ravenna)
Olivier Fontaine, Scuola di Volo SAPRItalia di Torino
Francesco Geraci scuola di volo Fly&Joy di Udine

La partecipazione a tutti i convegni è gratuita per i visitatori della fiera.

Per info e acquisto biglietti online.

 

 

1622 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: