Il legale risponde: altre domande su aeromodelli e droni

0
L’esperto legale Francesco Paolo Ballirano risponde ai dubbi dei lettori sulle distinzioni tra aeromodelli e droni, in relazione alle aree popolate, sanzioni e volo avista
Ricordiamo che solo gli associati possono porre le loro questioni al legale, e le domande di interesse generale verranno pubblicate.
Per accedere al servizio, e leggere le risposte alle domande selezionate, clic qui

Sono un ingegnere aeronautico e sebbene lavori in un altro settore ho mantenuto la passione per le cose che volano. Cosi’ ho comprato un piccolo drone – credo – non professionale, precisamente un Parrot AR Drone 2.0 di circa 0,5 Kg.

Tuttavia con l’arrivo della regolamentazione ENAC mi sono spaventato e non ho piu’ fatto volare il mio piccolo drone per paura di non essere compliant con le regole.

  1. Innanzi tutto mi chiedo se il drone di per se’ possa essere assimilato ad un aeromodello visti i requisiti della Sez.V, Articolo 23, Capo 3 che descrivono gli stessi e, se si’, perche’.

Il Regolamento ENAC definisce aeromodello un dispositivo aereo a pilotaggio remoto che: 1) viene utilizzato per fini ricreativi e sportivi; 2) non è dotato di equipaggiamenti che ne permettono un volo autonomo; 3) naviga sotto il controllo visivo dell’aeromodellista. Devono poi essere rispettate le prescrizioni previste dall’art. 23 del Regolamento ENAC e quindi deve, tra l’altro, volare nelle ore di luce diurna, ad una distanza di 70 m di altezza e 200 m di raggio massimo (150 m di altezza e 300 m di raggio massimo, se in possesso di abilitazione al pilotaggio di aeromodelli), e deve sorvolare zone non popolate. Se vengono rispettate tali condizioni il drone verrà considerato aeromodello e non APR e pertanto non è soggetto alle previsioni del Regolamento relative a quest’ultima figura di velivoli.

  1. Posso ancora considerare il mio drone specifico (Parrot AR Drone 2.0 di circa 0,5 Kg) un aeromodello visto che lo piloto tramite iphone/ipad e potrei usare la telecamera per tenerlo in volo senza contatto visivo?

Stando a quanto sopra specificato il drone non navigherebbe sotto il Suo controllo visivo. Sotto tale aspetto verrebbe meno una delle caratteristiche essenziali per definirlo aeromodello.

3) Inoltre, se faccio volare il mio drone:

 in un parco cittadino dotato di ampi pratoni e in orari in cui non ci sia praticamente nessuno,

 entro 30-40 metri e a vista

per puro diletto hobbystico e senza commercializzare nulla.

 dotato di assicurazione per aeromodelli

Posso considerarmi a norma?

La risposta è affermativa se l’aeromodello sorvola aree non popolate. Sotto tale aspetto un parco cittadino, casomai di grandi dimensioni, potrebbe essere ritenuta area non popolata. È raccomandabile, al fine di evitare ogni tipo di problema, di evitare assembramenti di persone presenti nel parco e/o tenersene a debita distanza.

  1. Altra situazione. Se lo stesso drone con le stesse modalita’ lo facessi volare in una piazza cittadina talmente larga da essere lontana piu’ di 200 metri dal palazzo piu’ vicino, posso ancora far volare tale drone stando nelle regole?

In questo caso, a differenza di quello precedente, saremmo in una area “popolata”. Per comprendere meglio l’ambito di distinzione tra area popolata/non popolata può essere utile riprendere il concetto di area congestionata (agglomerati usati come zone residenziali, industriali, commerciali, sportive, e in generale aree dove si possono avere assembramenti, anche temporanei di persone).

  1. Se non fossi a norma e venissi sanzionato cosa rischio in termini economici e di procedure?

L’art. 1231 del Codice della Navigazione stabilisce che “chiunque non osserva una disposizione di legge o di regolamento ovvero un provvedimento legalmente dato dall’autorità competente in materia di sicurezza della navigazione è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto fino a tre mesi ovvero con l’ammenda fino a euro 206,00”. Potrebbero essere inoltre ravvisabili altre figure di reato o illeciti amministrativi, dipende da come e dove viene utilizzato il drone e quali sono le eventuali violazioni di legge.

1914 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: