Rapere, il drone killer che abbatte altri droni: bufala o idea folle?

0

No, non è uno degli ennesimi droni mortali militari. Parliamo di un drone civile, dal nome latino (Rapere significa rubare nella lingua di Cicerone) che una misteriosa azienda che per ora vuole restare anonima sostiene di star sviluppando per aiutare le persone a proteggere la propria privacy: un drone automatico, che se ne sta buono buono nella sua stazione di ricarica, e quando è attivato perlustra il cielo alla ricerca di droni e li abbatte. Da quel che possiamo intuire dai disegni l’abbattimento avviene lanciando una specioe di rete o di matassina che si attorciglia tra le eliche.
Ci puzza di bufala, a dire il vero, o di semplice provocazione. In ogni caso, oltre ad essere illegale, l’idea è follemente pericolosa: chissà dove potrebbe andare a schiantarsi un drone danneggiato da Rapere dopo l’incursione.
Per lo meno, secondo i progettisti, dovrebbe essere in grado di distinguere da solo tra uccelli e droni.

827 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: