La Cina assegna frequenze esclusive per il pilotaggio dei droni

0

Il ministro dell’industria e informazione tecnologica cinese (MIT) ha annunciato il rilascio ufficiale di alcune frequenze specifiche per l’uso dei droni civili. Questo dovrebbe favorire i droni in missioni di pubblica utilità quali emergenze, calamità naturali, esperimenti scientifici ed esplorazioni ambientali.

Un problema poco sentito in Italia, dove al momento le necessità pratiche che riguardano gli operatori e i piloti professionali dei velivoli a pilotaggio remoto sono ben altre. In un futuro prossimo, una volta che la situazione normativa si sia snellita e divenuta più chiara, lasciando la possibilità a chi ne abbia diritto di usare un APR (drone ndr) per scopi civili, potrebbe divenire una priorità dato l’alto affollamento delle frequenze attualmente utilizzate in questo momento,  Ne parliamo tra l’altro nel nostro ultimo numero della rivista.

il MIT sul proprio sito istituzionale, ha dichiarato che queste sono le  bande di frequenze che dovranno essere utilizzate dai droni: 840.5-845 MHz, 1430-1444 MHz,e 2408-2440 MHz.

Fonte ECNS

 

 

899 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: