Droni a Padova e Udine per la sicurezza in città

0

Il problema dell’ordine pubblico e della sicurezza sta molto a cuore alle amministrazioni di molte città. In un periodo dove la parola d’ordine pare essere prevenzione del terrorismo, anche se non in presenza di obiettivi dichiaratamente sensibili, gli assessori o  i politici di turno preferiscono abbracciare la tecnologia volante dei droni civili per effettuare operazioni di sicurezza, prevenzione e guerra al degrado urbano.

A Padova per esempio la polizia municipale vuole dotarsi di un drone per monitorare i punti caldi del traffico o rilevare eventuali abusi edilizi, senza tralasciare una attività di prevenzione in caso di illeciti agendo su segnalazione dei cittadini. Stando alle dichiarazioni dell’assessore Maurizio Saia nei primi mesi del 2016 il Comune di Padova sarà dotato di un velivolo a pilotaggio remoto di ultima generazione con camera in grado di rilevare movimenti anche al buio.

Il Comune di Udine  invece nell’ambito di un programma di potenziamento degli strumenti di controllo della Polizia locale si doterà di un drone del costo di circa 3.000 euro, che svolgerà azioni di sorveglianza prima di un intervento. “Come mostrano le statistiche, Udine si conferma una città sicura – dichiara il sindaco Furio Honsell Per continuare a garantire elevati livelli di sicurezza è fondamentale investire in innovazione e soprattutto mettere in campo un forte coordinamento di tutte le forze in campo. Anche questo progetto è il frutto di una stretta collaborazione con tutte le forze dell’ordine e con la supervisione della Prefettura”.
Il drone sarà reso disponibile anche a Polizia di Stato e dei Carabinieri.

2103 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: