Un “Gimbal drone” anti collisione

0

palla-protezione

Idea originale, ma non unica, Permette ad un piccolo velivolo completamente autonomo di compiere missioni anche in presenza di ostacoli o persone grazie ad un sistema di protezione avvolgente e rotante da cui deriva il nome gimbal.

Uno degli ideatori: Adrien Briod, afferma che il drone in questione è stato testato in ambienti ostili quali una foresta e che è in grado di risollevarsi senza accusare alcun tipo di danno anche dopo una collisione come se fosse un insetto.

“Di solito i robot hanno bisogno di muoversi intorno agli ostacoli, così abbiamo pensato che sarebbe stato interessante consentirgli di sostenere le collisioni”, ha detto Briod.

Il gimbal è stato progettato e costruito  presso il Laboratorio di sistemi intelligenti al Politecnico di Losanna dagli ingegneri Adrien  Briod e Mariusz Kornatowski.
gimbal-flying-robot-insect

Pesa 370 grammi, possiede una una gabbia sferica  rotante che lo circonda e che protegge gli esseri umani dalle  sue due eliche fatte girare da due motori elettrici controrotanti. Eventualmente ha la possibilità di caricare altri 30 grammi per sensoristiche speciali. Ecco il video del progetto in questione:

 

E quello di un altro progetto giapponese di un paio di anni fa:

2508 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: