Droni, sicurezza, associazioni e ENAC per una spinta congiunta nel comparto

0

Roma 11 marzo  – Si è tenuto un tavolo tecnico congiunto promosso da DronItaly con la partecipazione di ENAC e Associazioni della Sicurezza e Vigilanza. Arrivano quindi segnali importanti che fanno capire come i droni – “mezzi senza pilota” sempre più sofisticati dal punto di vista tecnologico – siano cruciali per il futuro del settore, protagonisti in attività di protezione per le persone e per i beni aziendali. Avanti tutti quindi con il vento in poppa, ma è necessaria la massima collaborazione con le associazioni di categoria per capire come impiegare questi mezzi nei vari scenari applicativi
[segue comunicato stampa a cura di Dronitaly]


La tecnologia sta giocando un ruolo vieppiù importante anche nel settore della Sicurezza e della Vigilanza, caratterizzato da circa 1.500 aziende e da un giro d’affari stimato di quasi 5 miliardi di euro. Accanto al fattore umano, le aziende necessitano quindi di dispositivi elettronici sempre più sofisticati: ecco spiegato il motivo del forte interesse per i droni, che possono raggiungere luoghi difficilmente accessibili agli esseri umani; andarci velocemente e proteggere l’operatore. In merito, la nuova categoria di droni definiti come “inoffensivi” e la qualifica di operazione “non critica “per le attività svolte con questo tipo di mezzi, aprono le porte ad un uso estensivo di droni “leggeri”  che potrebbe presto essere ampliato anche al volo notturno, una volta normato.

Nell’incontro, l‘Ing. CardiDirettore Regolazione Navigabilità di ENAC ha illustrato ai rappresentanti di ANIE Sicurezza, Assosicurezza, ASSIV, ASIS, le novità di maggiore interesse per il comparto Sicurezza e Vigilanza nazionale contenute nel Regolamento in vigore per il volo dei droni. La categoria di mezzi di peso uguale o inferiore a 300 gr può essere pilotata da un operatore senza qualifica e senza autorizzazione preventiva. Inoltre, il volo autonomo riconosciuto dal Regolamento offre ulteriori potenziali applicazioni ed ENAC si sta attivando per la valutazione dei fattori e delle tecnologie abilitanti. È importante che cresca anche la collaborazione da parte delle Associazioni di categoria, con ENAC che ha chiesto loro di essere parte attiva delle evoluzioni del regolamento con un confronto più approfondito sugli scenari applicativi presenti e futuri.

Il tavolo di lavoro è stato promosso da Dronitaly-The Pro&Fun Drone Show – la grande manifestazione nazionale di droni per uso professionale e consumer, in programma a ModenaFiere il 30 settembre e l’1 ottobre 2016 – e fa seguito alla tavola rotonda su droni e sicurezza organizzata durante la seconda edizione della manifestazione. A Dronitaly – The Pro&Fun Drone Show, una conferenza mirata sul tema della sicurezza in via di definizione consentirà di approfondire ulteriormente il tema.

I tavoli di lavoro promossi da Dronitaly con la partecipazione di ENAC, sono realizzati con l’obiettivo di creare un contatto ravvicinato tra aziende utilizzatrici di droni e il regolatore del comparto per poter fornire alle prime risposte circostanziate e ad ENAC un quadro aggiornato delle esigenze di utilizzo, in modo da aprire opportunità alle aziende dell’industria del settore che costruiscono mezzi, realizzano software e offrono servizi collegati. 

901 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: