Droni: La dichiarazione per le operazioni non critiche si fa solo online. E chi l’ha già fatta la deve ripresentare

0

L’Ente Nazionale Aviazione Civile comunica oggi di aver attivato una procedura per l’invio delle pratiche da parte dei nuovi richiedenti delle operazioni specializzate non critiche.

Non si tratta di un vero e proprio salto avanti tecnologico, come più e più volte annunciato dall’Autorithy aeronautica italiana, al fine di snellire la procedura di registrazione delle nuove pratiche, ma è comunque un passo avanti.
Finalmente e con un ritardo di quasi 6 mesi, le dichiarazioni per le operazioni non critiche si fanno online, attraverso un modulo Acrobat da compilare e firmare (digitalmente o con firma normale, ma in quest’ultimo caso c’è la seccatura di dover allegare anche la scansione di un documento d’identità).
Dopo di che il modulo va scaricato e inviato esclusivamente all’indirizzo PEC servizionline@pec.enac.gov.it seguendo le istruzioni fornite nel medesimo modulo.

Attenzione: anche chi ha già presentato la dichiarazione deve reinviarla attraverso il modulo onine

I nuovi operatori devono provvedere, prima della compilazione del modulo, al pagamento anticipato della quota fissa attraverso i Servizi OnLine presenti nel sito istituzionale dell’ENAC. A conclusione del pagamento il codice alfanumerico che rappresenta la ricevuta di pagamento, deve essere inserito nell’apposita stringa presente nel modulo.

Gli operatori il cui nominativo risulta già pubblicato che intendono apportare modifiche alla loro pubblicazione devono inserire, nell’apposita stringa presente nel modulo, l’identificativo alfa numerico della ricevuta del pagamento già effettuato. Per questi operatori non è previsto alcun ulteriore pagamento.
Gli operatori il cui nominativo risulta già pubblicato che, per qualunque motivo, non abbiano ancora effettuato il pagamento sono invitati a utilizzare il servizio di pagamento online. In questo caso le eventuali fatture emesse da ENAC saranno
annullate.

enac-modulo-online-operatore-drone

In una nota, ENAC specifica anche che

A partire dal 30 Ottobre 2016 rimarrà in vigore soltanto il nuovo database relativo alle “Dichiarazioni rese dagli operatori a far data dal 16 settembre 2015”.
Pertanto, sono invitati a registrarsi nel nuovo database:

  • tutti gli operatori ancora interessati, presenti esclusivamente nei precedenti elenchi

  • tutti gli operatori che, pur presenti nell’attuale database, intendano aggiornare la loro flotta con SAPR presenti nelle elenchi precedenti.

Link al comunicato sul sito di ENAC con la procedura ufficiale

 

3910 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: