UAV, arrestate 4 persone a Pechino per intralcio alle rotte aeree

0

Beijing-Airport

Sono state arrestate quattro persone a Pechino per interruzione di pubblico servizio ai danni di alcuni aerei civili che transitavano dall’aeroporto internazionale di Pechino. Le persone trattenute stavano svolgendo una attività di mappatura del territorio con un velivolo UAV.

Il 29 dicembre 2013, nei pressi dell’aeroporto internazionale di Beijing (Pechino ndr), l’autorità locale che gestisce il traffico aereo, equivalente della FAA americana o della nostra E.N.A.C. disponeva l’arresto dei conduttori e il sequestro dell’aereo senza pilota (UAV) che sorvolava le aerovie a circa 100 Km/h e a 700 piedi di altezza (210 mt circa) rallentando e interrompendo la normale attività aeroportuale di circa 10 voli passeggeri.

drone.bejjing

Le attuali regolamentazioni cinesi dispongono che l’esercizio di attività di lavoro aereo debbano essere effettuate ad almeno 15Km di distanza dagli aeroporti e a non più di 100 metri di altezza da eventuali aerovie, afferma Feng Chang CEO e co-fondatore di Beijing FlyCam.

 

fonte: wantchinatimes

1802 visite
Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: