E’ un drone di FlyTop quello che sorveglierà dall’alto il Festival di Sanremo

0

Al via l’ultra discusso e stra chiacchierato festival della canzone italiana, che si terrà come di consueto a Sanremo. Misure straordinarie di sicurezza per garantire lo svolgimento della manifestazione canora che oltre a barriere protettive – new jersey – travestite da fioriere per prevenire accessi indesiderati di veicoli lanciati a folle velocità, prevedono anche l’utilizzo di un drone.

Non sappiamo chi vincerà Sanremo 2017 che partirà questa sera 7 febbraio e ci accompagnerà sino a sabato 11 febbraio, ma di certo ricorderemo questa esibizione come la prima ad essere sorvegliata dall’alto con un drone interforze che coinvolgerà la Polizia di Stato i Carabinieri e Guardia di Finanza.
“Abbiamo remotizzato tutte le telecamere pubbliche e private che sorvegliano Sanremo – annuncia Leopoldo Laricchia Questore di Imperia in conferenza stampa – in tutto circa trecento, che faranno capo alla nostra centrale operativa. Il drone si alzerà dall’Ariston per arrivare a un centinaio di metri di altezza e trasmettere immagini remotizzate”.

Dalle foto del drone in testa all’articolo,  si evince chiaramente il marchio Flytop, nome conosciuto negli ambienti SAPR che già da tempo fornisce mezzi e supporto per la Polizia di Stato. Si tratta di un drone con un telaio radiale a sei motori, quindi un esacottero, con tramissione video ad alta definizione in maniera criptata a controllo manuale o semi automatico e dalla notevole autonomia.

drone-polizia-flytop-sanremo

Saranno due donne, in forza alla Polizia di Stato a condurre il velivolo a remoto come spiega il commissario capo di Polizia, Francesca Roberto, della Questura di Vibo Valentia, coadiuvata dal  pilota Alessia Breschi, in forza alla Questura di Massa Carrara. “Dall’anno scorso – racconta il commissario – è stata avviata una nuova forma di sperimentazione del territorio, con la formazione all’interno della polizia di cinque piloti provenienti da diverse specialità. Il drone che sperimenteremo, per la prima volta qui a Sanremo, è un esacottero, realizzato interamente da ingegneri italiani”.

Il drone sorveglierà il piazzale d’ingresso del teatro Ariston e grazie al suo payload che comprende anche una termo camera, potrà osservare eventuali movimenti sospetti anche di notte.

Foto: il secoloxix

3577 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: