GoPro annuncia altri licenziamenti

0

Dopo aver tagliato a Novembre il 15% della forza lavoro, GoPro si appresta a lasciare a casa altri 270 lavoratori

Continua inesorabile il declino di GoPro. I deludenti risultati della action cam Hero5 e il disastro del drone karma, che dopo essere stato ritirato dal mercato perché pericoloso è tornato sul mercato: una mossa in extremis che non sembra sortire un grande effetto, visto che il Karma continua a non convincere a causa della tecnologia non all’altezza della concorrenza, specialmente sul lato software, spingono l’azienda californiana a una ennesima cura dimagrante.

Secondo il management, si tratta di esuberi il cui sacrificio non influirà sulla produzione e sullo sviluppo di nuovi prodotti: “vogliamo fare meglio meno cose” dicono.

I tagli sono una strada obbligata, e sono scattati dopo che le azioni GoPro hanno toccato il minimo di sempre, a circa 8 dollari per azione. Distruggendo il 76% del valore rispetto ai massimi del 2014. Amara l’autocritica del fondatore e Ceo Nick Woodman: “Abbiamo fallito l’obiettivo di rendere contemporanea GoPro e abbiamo fallito nel cercare di allineare GoPro al movimento degli smartphone”.

 

1387 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: