Finale di Champions League, l’UEFA teme attacchi via drone

0

Dopo l’attentato che pochi giorni fa ha colpito il pullman che trasportava la squadra del Borussia Dortmund, la soglia di attenzione contro gli atti terroristici è tornata al massimo anche nel mondo del calcio. La Uefa, in particolare, teme per la finale di Champions League, in programma il prossimo 3 giugno al Principality Stadium di Cardiff, in Galles, struttura che per l’occasione si attende al completo dei suoi 74500 spettatori.

principality-stadium

giorgio marchetti presidente uefaGiorgio Marchetti, Direttore delle Competizioni per l’Uefa, ha fatto sapere che ogni possibile rischio verrà preso in considerazione. Per garantire la sicurezza verranno coinvolti uomini delle forze dell’ordine e saranno applicati rigidi controlli all’ingresso per tutti gli spettatori presenti. Ma tornelli e controlli scrupolosi potrebbero non bastare, soprattutto considerando che gli attentatori potrebbero eludere tornelli e perquisizioni servendosi di normalissimi droni, equipaggiati con dell’esplosivo, in grado di entrare nello stadio direttamente dal cielo.

Per questo motivo sembra che l’Uefa stia pensando di chiudere il tetto del tecnologico stadio di Cardiff – proprio come avviene in caso di maltempo per riparare il pubblico dalla pioggia. Con ogni probabilità, al fine di prevenire ogni genere di minaccia dal cielo, verrà anche istituita una apposita No Drone Zone, procedura che ormai sta diventando di prassi in caso di eventi sportivi di grandissimo richiamo.

477 visite
Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: