Anche un drone ha combattuto l’inferno della Grenfell Tower

0

Londra – Newsweek riporta che i pompieri di Londra hanno usato un drone per verificare la statica della torre incendiata, prima di far entrare i soccorsi per cercare eventuali superstiti nel grattacielo incendiato

Schermata 2017-06-17 alle 08.38.43Il drone è stato fornito ai pompieri di Londra, la London Fire Brigade, dal Kent Fire and Rescue Service, che ha base a un’ora di distanza dalla capitale inglese. Secondo quanto riportato dal settimanale britannico Newsweek, il drone sarebe stato utilizzato “per contribuire a verificare la statica dell’edificio” in cui hanno trovato la morte 30 persone e purtroppo il bilancio sembra destinato a salire, visto che ci sono oltre 70 dispersi e la polizia ritiene improbabile che qualcuno possa essersi salvato dalla catastrofe, della quale con sono ancora note le cause.

I droni sono in forza al servizio del Kent dal 2015, e quello usato per la Grenfell Tower è equipaggiato con camere ottiche ad alta definizione. I droni hanno già una lunga storia nei servizi antincendo britannici: il primo utilizzo documentato risale a novembrel 2007, quando il West Midlands Fire Service ne ha impiegato uno  per monitorare un devastante incendio in un magazzino in cui hanno trovato la morte quattro vigili del fuoco. In quell’occasione i droni impiegati erano un Aeryon SkyRanger e uno dei modelli di DJI Phantom all’epoca in produzione, ancora con le camere GoPro. Ancora non abbiamo informazioni ufficiali sul tipo di drone usato per il grattacielo londinese. Dalle immagini pubblicate da Newsweek parrebbe un DJI Inspire 2, ma non sappiamo se la foto ritragga effettivamente la macchina usata dai pompieri.

1655 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: