Lo Spark è in consegna, ma bisogna subito aggiornare il firmware

0

I primi esemplari del drone da selfie targato DJI sono in consegna ai primi acquirenti, ma attenzione: è importante aggiornare subito il firmware del simpatico mini quadricottero

L’upgrade, che si fa attraverso la app Go, risolve alcuni problemi del controllo con i gesti, che avevamo notato anche noi a Roma alla presentazione ufficiale dello Spark, e ora consente di cominciare a comandarlo non appena gran parte del corpo del piota appare nell’inquadratura della camera di bordo, con il risultato di avere subito il pieno controllo del drone anche senza radiocomando o cellulare.

In aggiunta, l’upgrade del firmware dà nuove possibilità anche ai piloti che preferiscono usare lo smartphone per il pilotaggio, e di mandarlo più lontano nei modi di volo QuickShot; per il modo Rocket  si passa da 10 a 50 metri, in Dronie a 60 metri e in Dronie e in Helix a 75 metri.

1741 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: