Phantom 4, con il nuovo aggiornamento software acquisisce la modalità gesture

0

DJI è sempre molto veloce a sfornare nuovi droni, nuove macchine volanti adatte a professionisti ed amatori. Un ritmo incessante quello del reparto produttivo e ricerca e sviluppo in seno alla azienda asiatica, oramai leader incontrastata del settore droni.
I concorrenti a dire il vero ci sono, ma la frequenza delle proposte commerciali e degli aggiornamenti del software di controllo a terra e del firmware che governa il volo dei velivoli a pilotaggio remoto di casa DJI, fa desidere o perlomeno rimanere al palo eventuali competitors.

Le modalità gesture, cavallo di battaglia del neonato DJI Spark nato per i selfie aerei, ma presenti anche nel precedente Mavic, sono certamente una novità per il “vecchio” e consolidato Phantom 4, che seppur non più prodotto, gode tuttora degli aggiornamenti del firmware, non lasciando quindi a terra uno dei pilastri della fortuna del produttore cinese.

Nel nuovo firmware dedicato al Phantom 4 si possono trovare alcune succose novità, ma anche alcune limitazioni se non si effettua una procedura di login sul sito DJI.
Come previsto dalla nuova policy aziendale, tutti i mezzi volanti potranno volare normalmente solo dopo essersi registrati sul portale asiatico e aver effettuato la procedura di Login attraverso l’app per dispositivi mobili DJI GO 4.

Se non si effettua tale Login, dopo ave effettuato un aggiornamento del firmware del Phantom 4, ma la cosa vale più o meno per tutti i droni DJI, il volo sarà limitato a soli 30 metri di altezza e 50 metri di distanza dal pilota. Risulta evidente  come DJI stia svolgendo una azione preventiva e cautelativa, per evitare che con i propri droni gli utenti poco accorti o malintenzionati, possano combinare danni in maniera anonima.

Le novità del firmware che necessitano anche dell’aggiornamento delle App sia per sistemi iOs sia per Android riguardano:

DJI Phantom 4  firmrware (v02.00.0106)
Cosa c’è di nuovo:
• Aggiornamento del sistema di gestione delle No Fly Zone.
• Aggiunte le nuove modalità di volo GESTURE, DRAW, TERRAIN FOLLOW e TRIPOD, nonché le sotto modalità TRACE e PROFILE per ActiveTrack e FREE per TapFly.
• Ottimizzazione della funzione Smart Return to Home, con aggiunta di LANDING PROTECTION e PRECISION LANDING.

NOTE E RACCOMANDAZIONI:
• Assicurarsi di riavviare sia il velivolo che il radiocomando dopo averli aggiornati all’ultimo firmware, altrimenti il downlink video potrebbe essere instabile. Re-linkare il drone al radiocomando se risultano disconnessi.
• Se state aggiornando tramite DJI GO 4, assicuratevi di aggiornare il drone SOLO DOPO aver aggiornato e riavviato il radiocomando. Altrimenti si incorrerà in un errore nella barra di avanzamento dell’aggiornamento del drone.
• Si prega di notare che l’aggiornamento del firmware può resettare, ai valori predefiniti di fabbrica, diverse impostazioni del controller principale, come l’altitudine di RTH e la distanza massima di volo. Prima di aggiornare, prendere nota delle impostazioni preferite di DJI GO e ripristinarle dopo l’aggiornamento in base alle proprie preferenze.
• Con questo nuovo firmware è necessario usare la DJI GO 4 v4.1.0 o versione successiva, altrimenti scatterà la limitazione dei 30m di altezza massima e 50m di distanza

Informazioni tecniche pubblicate da Vittorio Menna responsabile di Personal Drones e amministratore di svariati gruppi Facebook che trattano prodotti DJI, Phantom, Mavic Spark ai quali consigliamo di iscrivervi per ottenere un aiuto quasi in tempo reale da parte di esperti.

Riferimento al sito ufficiale DJI con risposta alle FAQ, link agli aggiornamenti e spiegazioni tecniche delle varie funzioni.

 

1755 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: