FlreFLY6 uno UAV tuttala a decollo verticale

0

fire-Fly6-2

Bello accattivante e innovativo, Questi gli aggettivi per definire un prodotto diverso dai suoi simili, un robot volante (come viene definito dai suoi creatori) o un drone ad ala fissa con decollo verticale grazie ai suoi 6 motori coassiali.

FireFLY6 è un aereo dalla apertura alare di 1,5mt dotato di 6 motori disposti in modalità coassiale che permettono il decollo e l’atterraggio in verticale come se fosse un «normale» multi rotore a 6 motori coassiali, e grazie ad un sistema di transizione dei 4 motori anteriori può cambiare assetto di volo diventando un aereo.

Nella aviazione civile vengono definiti convertiplano, alcuni recenti hanno ottime performance di durata e prestazione ottenendo i vantaggi di un buon profilo alare coinugata con la possibilità di atterrare in spazi ristretti destinati solo a velivoli ad ala rotante. Per il futuro diventa Interessante il prototipo di Hibryd RotoWing del quale parlammo tempo fa.

Fire-Fly6-3

In attesa di brevetto, progettato da alcuni ex compagni di classe poi divenuti ingegneri aero spaziali con background militari, hanno costituito una nuova startup denominata BirdsEyeView con sede a Sutton nel New Hampshire, il FireFLY6 viene offerto in pre order a 499,99 dollari. Le consegne avverranno a metà luglio 2014, sono previsti sconti per chi acquisterà anche il power pack.

Può essere governato con centraline di controllo quali APM o Pix4 di 3DR Robotics è predisposto per essere equipaggiato con due telecamere tipo GoPro3 oppure GoPro3+ sia a prua sia sotto alla pancia.

Non manca alla dotazione base il carrello elettrico retrattile; da tenere in considerazione  che  mancano: ricevitore radio, motori e regolatori, centraline di controllo, batterie.

Queste la lista delle centraline elettroniche di controllo compatibili:
Centraline di controllo approvate per volo in hover (multirotore)
DJI Naza-M V1, firmware v2.02 (il file di configurazione e il Naza Assistant 1.8 verranno presentati a breve)
DJI Naza-M Lite, firmware v1.00 (il file di configurazione verrà presentato a breve)
Centraline di controllo approvate per volo lineare (aereo)
APM:Plane 2.78 su scheda APM 2.6 o Pixhawk (i PID e i settaggi di controllo arriveranno presto)

Passato l’entusiasmo iniziale, credo che bisognerà valutare in quale segmento di mercato voglia posizionarsi questo interessante UAV o velivolo a pilotaggio remoto. Nel mercato hobbystico sicuramente si presenta con un prezzo decisamente molto alto, ci sono altri oggetti simili anche se meno affascinanti che costano un quarto rispetto al prezzo del FIreFLY6, per il mercato professionale potrebbe essere una ottima alternativa ad altri tuttala destinati alla mappatura del territorio, ma la vera battaglia sarà concentrata sulla automonia di volo che al momento per questo oggetto viene stimata sui 15 minuti.

5469 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: