Mantova: Cacciatore abbatte drone. E ora dovrà ripagarlo.

0

Un Mavic Pro, regolarmente riconosciuto da ENAC come SAPR e pilotato da un pilota con attestato. è stato abbattuto a fucilate da un cacciatore tra Piadena e Canneto sull’Oglio, nel mantonvano.

Durissima la reazione dei proprietari del SAPR, DL Drone, che scrive: “ringraziamo il cacciatore che oggi pomeriggio a Piadena ha scambiato il nostro APR Mavic Pro per un volatile. Noi piloti siamo “schedati”, abbiamo l’obbligo della visita medica, di superare esami, i nostri droni si sa dove volano e quando … Ci sono anche tra di noi gli abusivi, che mettono a rischio persone e cose: noi piloti siamo i primi a denunciarli e a mantenere le distanze da loro. Certo è che sparare a un drone da 40 metri … complimenti a chi ha rilasciato il porto d’armi a questo impavido “guerriero” … Manco il coraggio di fermarsi: si scappa via, in fretta, su una macchina verde. Speriamo vada a fare una visita oculistica, anche se il danno economico ormai lo ha fatto. Si ringraziano le forze dell’ordine, intervenute e che stanno cercando il “cecchino”.

Se il cacciatore sarà identificato, la bravata gli costerà cara, dovendo rifondere il danno causato dallo sparo poco accorto. E meno male che era un drone, va. Se era un bambino era peggio. Speriamo sia assciurato, i SAPR lo devono essere per legge, i cacciatori non sappiamo ma ci auguriamo di sì.

6745 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: