Droni da FPV racing, ma non solo in Piazza Maggiore a Bologna

0

Droni da corsa in bella mostra in Piazza Maggiore a Bologna, in occasione della festa per celebrare il secondo anniversario del Piano Nazionale Scuola Digitale.
Dal 18 al 20 gennaio 2018 in una apposita arena coperta, ma trasparente e visibile dall’esterno, alcuni studenti pilotavano i loro droni da FPV Racing, mostrando ad altri studenti provenienti da tutta l’Emilia Romagna, quali siano i progressi della tecnologia in questo campo.
Docenti, studenti e animatori, si sono riuniti in una festa pubblica dove tra workshop, mostre e spettacoli di intrattenimento, sono stati evidenziate le strette relazioni tra la pubblica istruzione e le innovazioni digitali e tecnologiche in genere.


articolo di Paolo Mirabelli

“Ciao Paolo portiamo i droni all’evento del PNSD Piano Nazionale Scuola Digitale a Bologna?”
“Certo Pierluigi  –Pierluigi Lanzarini ndr portiamo sia l’aspetto EDUCATIVO che quello LUDICO ed avrei proprio il nome giusto, il nome di un pilota bravo che studia ed ha a che fare con la robotica a scuola… si chiama Luisa Rizzo”

Così nasce da una telefonata fra amici la volontà di introdurre i droni come li conosciamo noi ad un pubblico più formale come i docenti.
Il tutto, mi sento in dovere di precisarlo, è nato dal desiderio di Jader Giraldi curatore dell’evento di Bologna al quale era rimasto un bel ricordo della “voliera” che avevo allestito alla Maker Faire Rome negli ultimi anni e che aveva proposto alla board del MIUR (Ministero dell’istruzione) la “ROBOT CIRCUS”.

E così mi trovo a montare la rete per il palco del DIGI-DOMATORE ( Roberto Pagliara ) che ospiterà Robot programmati nelle varie scuole dello stivale da studenti e professori “illuminati” per fare combattimenti, per giocare a calcio, per educare a loro volta (basti pensare all’umanoide Pepper di Pietro Alberti ) altri studenti.

Dopo una giornata di allestimento nella Dome in pvc trasparente posizionata in piazza Maggiore siamo pronti per lo spettacolo dei droni programmabili (via PC e via tablet ) usati a scuola e dei droni per FPV Racing in versione micro (amatorialmente pilotati dal sottoscritto e professionalmente da Luisa Rizzo).

Per tre giorni alternandoci solo con altri robot assieme  alla studentessa Luisa abbiamo mostrato agli altri studenti ed alla Ministra stessa come possa essere importante l’uso di quello che hai programmato a scuola per fare percorsi prestabiliti anche per l’uso meramente ludico ( e non solo: basta aspettare un mese…) dei droni per l’FPV.

Tanti appassionati e moltissimi curiosi e non solo fra il corpo docente hanno tempestato di domande chi era presente allo stand ( anche con droni professionali dedicati soprattutto agli istituti superiori: molti studenti e professori di istituti tecnici hanno partecipato ai mini workshop per l’utilizzo di droni con termocamera e multispettrali prestati dalla Parrot per l’occasione).

Tirando le somme: tre giorni di condivisione del mondo dei droni con particolare attenzione per l’uso in FPV pieni di pubblico e di addetti ai lavori.

Luisa Rizzo pilota di droni da FPV racing e la ministra Valeria Fedeli

Altro punto fondamentale è l’attenzione dei ragazzi

Si è passato dall’indicare Luisa, – Luisa Rizzo ndr – vera star assieme al Digidomatore del Robot Circus, la ragazza sulla carrozina a “il pilota dei droni”…

Frase dell’evento:di Luisa: “Quando piloto il mio drone riesco a liberare tutta l’energia che diversamente non potrei”

Mia considerazione:
Vorrei avere come papà l’affiatamento che questo sport riesce ad imprimere fra Luisa ed il papà Michele Rizzo che gli fa da tecnico.”

Nella foto il ministro dell’istruzione Valeria Fedeli e al suo fianco Paolo Mirabelli che le mostra i droni multirotori e ad ala fissa


Approfondimenti sul Piano Nazionale Scuola Digitale
foto (c)  Zeranta Edutainment 

1284 visite
Commenta:

Segui DronEzine sui social: