Drone cameriere in Toscana, ma non per tutti

0

Innovazione e tecnologia per ricoprire antichi mestieri. Il cameriere rimarrà un insostituibile consigliere nei ristoranti, ma la novità di vederlo sotto le spoglie  di un robot volante, costituisce sicuramente  una grossa curiosità.

Arezzo prima settimana di luglio, al ristorante Miva di Più la cena viene servita da un drone, ma solo al primo cittadino della città, il sindaco Giuseppe Fanfani e ad una coppia estratta a sorte.  Il titolare dell’azienda rassicura “Il drone non potrà mai sostituire la cordialità e il sorriso di una persona” e in fin dei conti si tratta solo di una trovata pubblicitaria. Tra l’altro non la prima del ristorante situato in Piazza Sant’Agostino che in occasione del 1 maggio, festa dei lavoratori, aveva presentato una iniziativa simile.

Nel video, vediamo gli impavidi avventori nel tentativo di ricevere il cibo portato dal drone telecomandato e controllato dal pilota a poca distanza.

 
fonte La Nazione

1169 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: