FAA: Ok ai droni sulla gente. Nuove regole in arrivo negli USA

0

Non solo l’Europa, anche gli Stati Uniti affrontano seriamente la deregulation nel settore droni. In America saranno pubblicate oggi le proposte della FAA su nuove regole che autorizzeranno a volare sulle persone: una cosa che in Italia oggi si può fare solo con i trecentini, i droni inoffensivi da 300 grammi, e con le future regole EASA si potrà fare in tutta Europa con droni inoffensivi fino a 900 grammi, senza patentino ma solo con un test online.
Lo diciamo da anni, il volo sulla gente non è un capriccio, ma la necessità fondamentale per tutti gli operatori professionali,  un traguardo indispensabile per arrivare in tempi bervi al BLOS, il volo automatico fuori dalla vista del pilota, senza il quale i droni di Amazon e dei corrieri postali resteranno solo un sogno, non potendo certo dribblare tutti i pedoni a terra.

Volare sulla gente non è un capriccio. E’ il minimo indispensabile per poter lavorare in città: oggi in Italia si può fare tranquillamente solo con i trecentini inoffensivi, i piccoli droni da 3 etti con paraeliche e velocità limitata a 60 km/h (un bell’andare), domani con le regole EASA questo scenario (che si chiamerà A1) sarà affrontabile anche con droni ben più grandi, da 900 grammi, la massa di un Mavic 2 attuale. Certamente saranno droni ben diversi da quelli di oggi, studiati per essere inoffensivi e che in caso di impatto nn svilupperanno più di 80 Joule.

Volare sulla gente è semplicemente indispensabile  perché i droni possano servire davvero a qualcosa: oggi in Italia i trecentini, gli unici autorizzati, sono usati -oltre ovviamente per le foto e i video – anche per l’aerofotogrammetria civile in ambiente urbano: sarebbe infatti assurdo chiudere una strada al traffico solo per volare su una facciata per vedere se ci sono restauri da fare, come è stato fatto  a Bologna sul palazzo dell’Inps, o magari sul Colosseo per rilevare la copertura, come è stato fatto dall’università di Roma. Due casi in cui i trecentini (e il relativo volo sulla gente che passava) erano semplicemente indispensabili.

Ma per tante operazioni i trecentini non bastano. Negli USA il volo sulle persone doveva essere autorizzato, e lo è stato, ma con il contagocce: ci risulta che solo i droni della CNN, la potente televisione a stelle e strisce, abbiamo una autorizzazione permanente, tutti gli altri la dovevano chiedere di volta in volta. Questo divieto sta per cadere, con le proposte della FAA, e ci saranno regole certe per poter affrontare anche questo scenario: regole molto simili alle nostre iyaliane e alle future europee, cioè libertà per i trecentini americani (che peserannno 0.55 once, quindi 250 grammi) e per gli inoffensivi più pesanti. Proprio come da noi, resteranno vietati gli assembramenti di persone.

564 visite

Commenta:

Segui DronEzine sui social: