Skyrobotic aumenta il capitale e diventerà una SPA nel 2015

0

• Il nuovo capitale sociale di Skyrobotic è pari a Euro 2 milioni
• Italeaf sale al 70% della società attraverso il conferimento in natura di fabbricati industriali per una superficie complessiva di circa 1.200 mq circa, che costituiranno il più grande centro Italiano per lo sviluppo e produzione industriale di droni
• Siralab Robotics ha conferito il ramo d’azienda relativo al progetto del sistema navale a pilotaggio remoto denominato “Trasibot”
• Prevista una nuova Assemblea straordinaria entro il 2014 per un ulteriore aumento di capitale in denaro da Euro 0,5 milioni e la trasformazione di Skyrobotic in S.p.A.

Terni, 10 Dicembre 2014
L’Assemblea straordinaria degli Azionisti di Skyrobotic, società attiva nello sviluppo, progettazione, produzione in serie e commercializzazione di sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (SAPR) nelle classi mini e micro per usi civili e commerciali, parte del gruppo Italeaf, riunitasi in data odierna in sede straordinaria sotto la presidenza di Stefano Neri, ha deliberato all’unanimità un aumento di capitale da sottoscrivere in natura per complessivi Euro 0,97 milioni.
In particolare, Italeaf S.p.A. ha sottoscritto l’aumento di capitale attraverso il conferimento di fabbricati industriali per una superficie complessiva di circa 1.200 mq circa per un valore di Euro 0,87 milioni, che costituiranno il più grande centro Italiano per lo sviluppo e produzione industriale di droni, mentre Siralab Robotics ha conferito il ramo d’azienda relativo all’attività di studio, progettazione, sviluppo, ingegnerizzazione e realizzazione del vascello robotizzato denominato TrasiBot Unmanned Surface Vessel (USV) per un valore di Euro 0,1 milioni.
A seguito dell’operazione di Aumento di capitale, il capitale sociale di Skyrobotic è pari a Euro 2 milioni con la seguente composizione dell’azionariato: Italeaf S.p.A. 70%, Siralab Robotics S.r.l. 30%.
L’Aumento di capitale ha l’obiettivo di mettere Skyrobotic nelle migliori condizioni per crescere in maniera consistente e veloce nel promettente settore della produzione industriale di sistemi aerei a pilotaggio remoto per usi civili e commerciali e di entrare anche nel segmento tecnologico dei droni navali.
Entro l’anno sarà convocata una nuova Assemblea straordinaria dei soci per deliberare un ulteriore aumento di capitale in denaro per un controvalore di Euro 0,5 milioni e la trasformazione in S.p.A..

1449 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: