HexH2o, drone anfibio per riprese aeree e subacquee

0

pic3 IMG_4127-copyLa thailandese QuadH2o propone un esacottero anfibio ottimizzato per la GoPro e caratterizzato da un frame in carbonio accoppiato a uno scafo a tenuta stagna in vetroresina con scarponi per riprese aeree e subacquee. Richiede acque ragionevolmente calme per le operazioni anfibie ed è dotato di gimbal Zenmuse H3-3D, lo stesso che equopaggia il Phantom Vision +. Lo scafo è a tenuta stagna ma ha una ventola interna per rinfrescare l’elettronica, e l’aria scaldata fuoriesce da aperture sulla sommità, che dovrebbero rimanere sempre asciutte. Per le riprese subacquee, o meglio sotto il pelo dell’acqua, occorre abbassare la vosuale del Zenmuse, e le riprese avvengono attraverso un oblò trasparente: un passo avanti rispetto al quadricottero anfibio QuadH20 della stessa azienda thailandese che ha un angolo di ripresa fisso.  Può portare uno o due pacchi LiPo da 6500 mAh, se se ne usano due l’autonomia dichiarata è di tutto rispetto, 25 minuti circa (un quarto d’ora con un singolo pacco). Per il trasporto i bracci sono ripiegabili. Motori ed eliche sono DJI, e DJI è anche la centralina, una Naza V2 con gps.

Il costo è simile a quello dell’Inspire 1, circa 3500 dollari (2800 euro più o meno), a cui vanno aggiunte le spese di spedizione dalla Thailadia e naturalmente IVA e dazi doganali.

drone4

4179 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: