Assorpas lancia il Forum Permanente delle Associazioni

0

Riceviamo e pubblichiamo volentieri la lettera aperta della storica associazione di professionisti dei sistemi a pilotaggio remoto, la prima a nascere nel nostro Paese e attualmente la più rappresentativa del settore per numero di soci.
Nella foto il presidente Paolo Marras.

Lettera Aperta alle ASSOCIAZIONI DEL SETTORE dei Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto

Cari colleghi,

ASSORPAS è nata per tutelare gli interessi nazionali e internazionali del settore dei Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto, favorire lo sviluppo di un mercato settoriale corretto ed armonico, nel rispetto della libera concorrenza e delle garanzie di sicurezza di prodotto e di esercizio. Con questo spirito è stato diramato nei giorni scorsi un comunicato stampa per la sensibilizzazione dell’opinione pubblica su chi opera abusivamente in assenza di un’autorizzazione ENAC.

In linea con il nostro statuto e la nostra cultura, intendiamo lanciare una iniziativa nazionale di confronto e condivisione tra tutti gli attori del settore e in particolare tra le Associazioni che interpretano il ruolo di rappresentanza delle varie anime che lo compongono.

Per il perseguimento di una prospettiva comune, invitiamo tutti ad unirsi in un proficuo confronto produttivo di proposte fattive da condividere con le istituzioni e, primariamente, con l’Autorità Aeronautica Nazionale. Sede Legale presso “Blend Tower” piazza 4 Novembre, 7 20124 – Milano Sedi Operative presso AERMATICA, AIBOTIX ITALIA, DROINWORK, NTA ITALDRON, PANOPTES, SKYLINE e VIREAL info@assorpas.it – www.assorpas.it

Citiamo solo a titolo di esempio alcuni temi specifici sulla normativa emersi dalla discussione interna tra i nostri associati che potrebbero essere affrontati nel prossimo aggiornamento regolamentare; tra questi:

 il problema dei CTR e delle distanze dai corridoi di atterraggio e decollo che limitano eccessivamente le aree di utilizzo dei SAPR; i limiti operativi troppo penalizzanti dal punto di vista applicativo del V70.

 I requisiti medici non adattati allo specifico ruolo del Pilota di SAPR e la mancata apertura a Piloti Diversamente Abili.

 Costi di autorizzazione, tempi certi di espletamento delle pratiche e, in definitiva, giuste risorse allocate all’ENAC per poter dare seguito alle richieste e, quindi, allo sviluppo delle operazioni

Sottolineiamo inoltre l’esigenza di una crescita culturale di tutti gli attori del settore, da cui discende -tra l’altro – la necessità di elaborare e condividere un Codice Deontologico che sia sottoscritto dalla più ampia base possibile e che ribadisca irrinunciabili requisiti di sicurezza e professionalità, unici elementi di tutela attuale e futura dell’intero settore.

In linea con la necessità, emersa in pubblici dibattiti, dell’elaborazione di un fronte comune per la tutela e la crescita delle aziende, con la presente invitiamo tutte le Associazioni di Categoria Italiane ad aprire un Forum Permanente delle Associazioni (FPA) che possa costituire uno spazio di confronto continuo, vero e proprio osservatorio dell’evoluzione e dell’applicazione delle Normative in collaborazione con l’ENAC e quindi motore dello sviluppo del settore e del suo quadro regolamentare.

Vi ringraziamo per l’attenzione e attendiamo fiduciosi dei significativi riscontri alla nostra iniziativa.

972 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: