Liguria: Prendere il brevetto per droni all’università

0

Il DIBRIS – Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi dell’Università degli Studi di Genova – nel quadro dell’accordo sottoscritto con il Dipartimento di Protezione Civile dell’A.N.A. – Associazione Nazionale Alpini ha organizzato nel mese di marzo 2015 il primo corso per il rilascio dell’Attestato di Competenza richiesto da ENAC.

Questo corso è il primo passo di un iter formativo destinato a creare il primo nucleo di piloti droni volontari della protezione civile addestrati all’attività di “Search& Rescue”, cioè la ricerca di dispersi e il monitoraggio ambientale in zone colpite da eventi alluvionali o calamità naturali, mettendo a disposizione operativa squadre di volontari dotate di droni civili specificatamente attrezzati.

Ci risulta essere il primo corso promosso da una Università statale Italiana grazie anche alla passione del Prof. Gianni Vercelli che ha creato un laboratorio di R&D specifico presso il Campus universitario di Savona.

Il corso, che tra l’altro è il primo in assoluto nella regione Liguria, si è svolto presso il Campus Universitario di Savona ed è stato tenuto da istruttori qualificati dell’Aeroclub di Casale Monferrato che risiedono in Liguria e a vario titolo collaborano da tempo con l’Ateneo Genovese e si ritrovano sotto il marchio “DronesAcademy”.

DronesAcademy riunisce anche altre figure con competenze diverse come costruttori, piloti e consulenti per specifici campi di applicazione, alcuni dei quali cofondatori della VirtualRobotix Italia.

In virtu’ di questo ventaglio di competenze e dell’accordo sottoscritto con l’ Aeroclub di Casale DronesAcademy intende promuovere e organizzare, almeno nei capoluoghi di provincia liguri, non solo nuovi corsi per l’ attestato di conoscenza delle Regole dell’ Aria ma anche corsi di base per l’ apprendimento del pilotaggio e corsi per l’attestato di capacità rilasciati dal costruttore.

Per contatti e informazioni: info@dronesacademy.it

1767 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: