Il mio allenatore è un drone

0

La bella stagione è ormai alle porte: le signore iniziano a pensare alle prova costume; gli uomini, dopo i chili messi in inverno, promettono di fare un po’ di sport. Tuttavia può essere difficile trovare le motivazioni per indossare le scarpe da ginnastica e uscire tutti soli per una corsetta, magari dopo 8 ore di lavoro.

Se proprio non riuscite a trovare un partner e non volete un cane, sembra che un valido sostituto siano i droni. A sostenerlo è un gruppo di ricerca della RMIT University (Australia), che martedì 21 aprile ha presentato i risultati di un piccolo studio sul jogging drone-assistito durante l’Interaction Conference Computer-Human 2015 a Seoul. Secondo Florian Mueller, direttore della Exertion Games Lab, la presenza di un drone può motivare le persone, proprio come farebbe un compagno di allenamenti.

Lo studio
I ricercatori hanno reclutato 13 jogger casuali per andare a correre per una mezzora con il quadricottero, lungo un percorso predefinito. Le reazioni hanno confermato che il drone, vuoi perché distraeva i runner dallo sforzo, diventava per loro una sorta di compagno di corsa, “anche se un po’ fastidioso, visto il ronzio”, ha affermato qualche partecipante allo studio.

Non ce ne vogliano i ricercatori australiani ma, in mancanza di altri atleti, noi optiamo per l’Ipod e un po’ di sana musica; anche se, ogni tanto, concentrarsi solo sulla corsa ascoltando il proprio respiro potrebbe essere una bella idea.

954 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: