Ci mancava anche questa: arriva il drone hacker

0

Può un piccolo drone “sniffare” la nostra rete Internet, cercare di introdursi nelle nostre comunicazioni digitali e rubare i dati personali, a cominciare dalla carta di credito? Oh sì che può, almeno secondo un gruppo di esperti americani guidati dal mago delle intrusioni informatiche  Parker Schmitt e dallo scienziato dei robot David Jordan che hanno connesso a un drone un piccolo computer per dimostrare come l’accoppiata eliche+cervello elettronico possano essere usati per scopi nefandi. Volando il drone cerca reti wifi attaccabili, e quando ne scopre una cerca (spesso con successo) di rubare dati sensibili: carte di credito, per esempio. Ma anche comunicazioni personali. Per difendersi, la ricetta è sempre quella: non lasciare mai le reti WiFi aperte, spegnerle quando non servono, usare un firewall. E da oggi in poi, dare anche un’occhiata al cielo.

Ecco il filmato del test (in inglese)

1510 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: