Italia, Francia e Germania vogliono un drone da combattimento europeo

0

Bruxelles: Il nostro ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e i suoi omologhi francese (Jean-Yves Le Drian) e tedesco (Ursula von der Leyen) hanno siglato un accordo che porteràè entro il 2025 allo sviluppo di un drone da combattimento europeo per affrancare la UE dall’attuale dipendenza dalle tecnologier statunitensi e israeliane. I tre paersi cominceranno un programma di studi biennale, e non è escluso l’allargamento ad altre nazioni UE: Spagna e Polonioa hanno dimostrato interesse per il progetto, che dovrebbe tradursi in un drone che volerà entro il 2025, e la produzione dovrebbe essere affidata ad Airbus, Dassault e Alenia Aermacchi.L’idea è quella di creare un drone per medie quote e lungo raggio (MALE) in grado di portare a termine missioni di pattugliamento e ricognizione della durata di 24 ore a 9 mila metri di quota. I tre Paesi contano di usarlo per il pattugliamento delle coste (quantomai critica in questi anni), ma anche servizi antincendio e soccorso. Ma la diplomazia europea si si sbilancia e ammette che potrebbe anche essere armato.

1315 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: