Drone delivery: le Poste Svizzere arriveranno prima di Amazon?

0

Mentre Amazon faticosamente lotta con la FAA americana per riuscire ad avere le autorizzazioni per testare il suo servizio di consegna con i droni, prime Air, Swiss Post spiazza tutti con un annuncio bomba: comincerà le sua sperimentazioni a partire dai prossimi giorni, e proprio nel cuore dell’Europa.
I droni sono della californiana Matternet, che possono portare carichi da 1,2 kg su una distanza di 10 km.  Dieter Bambauer, a capo della logistica del gruppo postale elvetico sostiene che i droni sono un punto di svolta nel mondo delle consegne, paragonabile all’impatto che hanno avuto le ferrovie nel secolo scorso. I droni dimostreranno la loro utilità nel servire zone impervie, come  Grindelwald, nel’Oberland bernese, che ha comunità spesso isolate durante i mesi invernali.  “le poste svizzere sono affidabili, non ci spaventano le condizioni del terreno, neppure nelle difficili condizioni ambientali della Svizzera interna” rivendica Bambauer. “Abbiam,o sempre consegnato i pacchi che ci sono stati affidati. L’unica cosa che cambiamo sempre, negli ultimi 160 anni, è la tecnologia”. Tecnologia che pone molte sfide alle poste, a cominciare dallo sviluppo dell’ecommerce: “prevediamo che entro il 2020, il 40% degli acquisti non alimentari verranno fatti online” pronostica il dirigente elvetico. Tra i maggiori problemi per l’adozione dei droni postini su larga scala, le poste svizzere mettono in primo piano l’autonomia, che come sappiamo è davvero un guaio con tutti di droni elettrici in generale e dei multicotteri in particolare.

Drohnenflugtest der Post. (Yoshiko Kusano)

Drohnenflugtest der Post. (Yoshiko Kusano)

 

1166 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: