Le Poste di Singapore testano la prima consegna via drone

0

Ad un certo punto l’uso dei droni per consegnare la posta sembrava essere diventato una questione ristretta all’Europa (soprattutto, Svizzera, Germania e Finlandia), con gli occhi del mondo puntati verso ovest per vedere se, quando e in che modo anche gli Stati Uniti fossero scesi in campo in questo settore. Con grande sorpresa, invece, la notizia di un nuovo paese che sta sperimentando le consegne della posta via drone arriva dall’Asia, e precisamente da Singapore.

SingPost, l’azienda delle poste del paese, ha infatti recentemente completato un primo e importantissimo test di consegna posta via drone, destinato a spianare la strada alla nascita di un servizio postale di supporto a quello tradizionale.

Prima consegna postale via drone a Singapore: ecco come è andata

Volando ad un’altezza di circa 45 metri, il multicottero ha impiegato 5 minuti per compiere una distanza di 2,3 chilometri, partendo dalla località costiera di Lorong Halus per raggiungere, dopo aver attraversato un breve tratto di mare, la vicina isola di Pulau Ubin, situata nella parte orientale del paese, dove ha consegnato il suo carico: una lettera e una maglietta per un totale di 500 grammi di peso complessivo.

Il drone, basato sul Pixhawk Steadidrone sviluppato da IDA Labs, è stato adattato secondo le esigenze ambientali della missione. Oltre alle misure di sicurezza, il sistema è stato integrato con una app sperimentale avente il compito di assicurare la consegna allo specifico destinatario, che in caso di fallimento costringe il drone a tornare al punto di partenza dopo un timeout di 30 minuti.

La prova di volo, focalizzata sullo studio dei limiti di sicurezza del drone e resa possibile grazie ad una larga cooperazione tra forze dell’ordine, istituzioni e autorità nazionali (Ministero dei Trasporti, Aviazione Civile e Marittima), si è conclusa con un grande successo. Ad ogni modo, la portavoce di SingPost ha dichiarato che per il momento non esistono piani precisi, perché si sta ancora studiando la tecnologia dei droni e le potenzialità commerciali ad essa connesse. In attesa delle delicate valutazioni economiche su costi e questioni di sicurezza, però, è chiaro che il test flight si inquadra nel progetto, da parte dell’azienda, di cavalcare l’imponente crescita che il settore e-commerce ha fatto registrare nel Sud-Est Asiatico, con previsioni secondo cui il valore di questo mercato dovrebbe raggiungere 175 miliardi di dollari entro il prossimo anno.

1167 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: