Al Dronitaly, ENI, ENEL, Vodafone e Rete Ferroviaria Italiana, parleranno del possibile uso dei droni

0
A Dronitaly 2015, per la prima volta in assoluto quattro grandi company italiane si confronteranno sulle rispettive attività sperimentali di utilizzo dei droni. A due mesi dal via, il programma convegnistico di Dronitaly 2015 è definito e presentato al pubblico: con oltre venti appuntamenti specialistici di alto livello tecnico-scientifico, la manifestazione non ha equivalenti in Italia e si conferma punto di riferimento del business dei droni in Italia.
Milano, 27 luglio 2015  Il settore dei droni per uso professionale sta vivendo una fase di sviluppo dinamica caratterizzata da opportunità di crescita in Italia e all’estero. Tendenza confermata dall’attenzione che alcune grandi aziende italiane stanno manifestando nei confronti dei Sapr, con l’attivazione di programmi sperimentali: Enel, ad esempio, utilizza già dei droni per ispezionare in maniera rapida e sicura l’interno delle grosse caldaie degli impianti termoelettrici, evitando di ricorrere a complesse impalcature e riducendo così i costi.
Anche se in modo meno eclatante rispetto ad aziende straniere, vedi i casi di Amazon, DHL e Swiss Post, anche la grande industria italiana è interessata alle opportunità offerte dai droni in termini di miglioramento dell’efficienza e abbattimento dei costi – senza dimenticare la maggiore sicurezza del personale addetto, per operazioni complesse come le ispezioni in condizioni geografiche o climatiche poco agevoli.
Case history di questo livello saranno presentati e discussi durante la tavola rotonda “L’impiego dei sistemi unmanned nelle grandi aziende italiane”, in programma il prossimo 25 settembre a Dronitaly 2015, in cui quattro big player del mercato dell’energia, dei trasporti e della comunicazione – Enel, Eni, Rete Ferroviaria Italiana e Vodafone – presenteranno le loro esperienze e si confronteranno sulle prospettive offerte dai droni per il loro business a una platea selezionata.Ma questo non è l’unico appuntamento di rilievo nel ricchissimo programma convegnistico che animerà Dronitaly 2015, la più accreditata manifestazione italiana dedicata alle applicazioni professionali dei droni civili, che si terrà a Milano il 25 e 26 settembre prossimi.
A due mesi dal via, Dronitaly ha già un programma completo con titoli e relatori degli oltre 20 convegni, molti di questi inseriti nei programmi formativi degli Ordini Professionali, che hanno anche dato il loro patrocinio alla manifestazione.I convegni tratteranno una varietà di argomenti con taglio tecnico-scientifico che nessun altro evento in Italia ha mai offerto: dalla stima della massa legnosa in arboricoltura al controllo di ponti e viadotti, al ruolo dei droni nelle attività di monitoraggio ambientale delle ARPA; dall’utilizzo dei droni acquatici per rilevamenti marini e lacustri al confronto tra open e closed source nella scelta dei software di volo, e molti altri ancora.
Il panel dei relatori vede la presenza di figure di spicco del mondo accademico e della ricerca, tra cui: il prof. Tommaso Maggiore del Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali dell’Università degli Studi di Milano; il prof. Piergiorgio Malerba Docente di Bridge Theory and Design del Politecnico di Milano; il prof. Vittorio Casella del Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura dell’Università di Pavia.Inoltre, la manifestazione aprirà i battenti pochi giorni dopo l’entrata in vigore del nuovo regolamento ENAC, che, con le nuove indicazioni per i voli sui centri cittadini e sopra aree finora interdette ai droni, apre nuove possibilità di sviluppo per il settore. Di regole e mercato si parlerà nei due eventi inaugurali del 25 settembre: il convegno con i rappresentanti degli organi di regolamentazione aerea italiani ed europei, ENAC, ENAV ed EASA, e quello per la presentazione dei risultati dell’indagine di mercato realizzata dell’Osservatorio Dronitaly-Doxa che, per la prima volta in Italia offrirà dati specifici sull’industria italiana dei droni.sondaggio droni dronitaly DoxaNon solo convegni a Dronitaly naturalmente. Negli stand verranno presentate le ultime novità delle aziende (nuovi velivoli, equipaggiamenti all’avanguardia, sensoristica, software), i servizi di telerilevamento, fotogrammetria e riprese aeree; le offerte formative per aspiranti dronisti e piloti esperti insieme alle soluzioni assicurative per volare in regola.
Dronitaly 2015 sarà anche quest’anno un’imperdibile full immersion nel mondo dei droni per addetti ai lavori (aziende produttrici, operatori, scuole di volo), professionisti e investitori interessati a capire come i mezzi unmanned stanno rivoluzionando lo svolgimento di alcune attività aziendali e professionali.

dronitaly-save-the-dateA questo indirizzo è possibile già da ora acquistare il biglietto di ingresso a un prezzo ridotto, valido per l’accesso all’area espositiva e la partecipazione ai convegni.

1729 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: