Amazon rilancia: proposto uno spazio aereo per i droni

0

Mentre negli Stati Uniti si stanno realizzando i primi delivery fly autorizzati dalla Faa, Amazon torna all’attacco per velocizzare quello che, secondo il colosso di Seattle, sarà il percorso per poter utilizzare i droni nelle consegne in città.

Alla conferenza tenutasi al NASA’s Ames Research Center di Mountain View di due giorni fa, Gur Kimchi, vice presidente di Amazon Prime Air, il dipartimento che si occupa delle consegne aeree con i Sapr, ha proposto la creazione di una nuoca classe di spazio aereo dedicato agli aerei a pilotaggio remoto.

Secondo quanto riportato da Forbes, ai 61 metri dal suolo vi sarebbero i droni a bassa velocità, tra cui i droni consumer e i droni ricreativi. Lo spazio aereo tra i 61 e i 122 metri dovrebbe essere riservato per il transito ad alta velocità – le consegne dei droni, i servizi antincendio, e agli usi commerciali e non commerciali. Agli utenti di questo strato di spazio aereo verrà richiesto di installare gli ultimi ritrovati tecnologici in materia di dispositi sense & avoid per evitare collisioni con altri mezzi.
Lo spazio aereo tra i 122 e i 152 metri dovrebbe rimanere vuoto, una zona cuscinetto per separare i droni dagli elicotteri e altri veicoli con equipaggio.

proposta spazio aereo Amazon

 

 

 

1322 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: