La difesa di Trappy contro le accuse della FAA

0
team-black-sheep

Atterraggio sopra a un furgone

Raphael Pirker (nome in codice Trappy) conosciuto o per meglio dire tristemente noto in tutto il mondo per le sue incursioni e voli sensazionali anche se sicuramente al limite della sicurezza, prepara la sua difesa nei confronti della FAA.

Quando si parla da Trappy o del Team Black Sheep nei forum di tutto il mondo nascono polemiche e si erigono subito le barricate per le due fazioni che inevitabilmente si vengono a formare.

Da un lato i difensori della libertà individuale che sono favorevoli ai voli sulla Statua della LIbertà, sopra al ponte di San Francisco o sulla Costa Concordia, tanto per citarne alcuni, peraltro registrati con una definzione e una qualità davvero invidiabili.

Dalla altra parte i bacchettoni o i moralisti, in ogni caso tutti coloro che affermano che il modellismo possa essere praticato divertendosi alla stessa maniera senza mettere in pericolo l’incolumità di altre persone che normalmente sono ignare di ciò che succede sopra alla loro testa.

Team Black Sheep a Londra

Team Black Sheep a Londra

La FAA (Federal Aviation Administration) ha avviato un procedimento penale contro Pirker che ora si sta preparando per la sua difesa onde evitare di sborsare la consistente somma della infrazione che si attesta sui $10.000.

Qui è possibile scaricare la documentazione  presentata dall’avvocato difensore di Trappy

962 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: