In Amazzonia con il drone Parrot BeBop

0

Nelle vesti di un vero e proprio esploratore, il drone consumer per il tempo libero Parrot Bebop è volato in Amazzonia per un’occasione speciale che lo ha visto protagonista di un video-documentario al quale ha partecipato, attivamente e al contempo, in qualità di regista e attore.

Equipe Sans Maisonteam di videomaker professionisti con la passione per il viaggio e l’avventura – ha realizzato questo spettacolare video-documentario scegliendo di utilizzare Parrot Bebop quale collaboratore per riprese mozzafiato.
Grazie alla sua stabilità e alla videocamera Full HD, Parrot Bebop è un drone innovativo, ultraleggero, facilmente trasportabile e pilotabile, in grado di offrire immagini nitide da una prospettiva unica… il compagno perfetto, quindi, per una full immersion nella giungla brasiliana!

L’occasione che ha portato il drone a varcare i confini selvaggi dell’Amazzonia è stata il festeggiamento per il bicentenario della nascita di Don Bosco, fondatore dell’ordine dei Salesiani. Con questo scopo, la Fondazione Mons. Camillo Faresin ha deciso di avviare una spedizione in Brasile per seguire le orme e i luoghi in cui il salesiano Faresin ha svolto gran parte del suo operato da missionario.

Parrot Bebop ha così conquistato i territori della foresta pluviale, mimetizzandosi perfettamente con l’ambiente circostante fatto di cascate spettacolari, colori unici, natura incontaminata e una meravigliosa fauna. L’estrema compattezza, stabilità e leggerezza (solo 500 gr) del drone hanno fatto si che il quadricottero diventasse il compagno di viaggio ideale e un validissimo aiutante regista in grado di rendere questa esperienza unica. Con un angolo di visone fino a 180° per acquisire immagini in verticale, la lente fisheye da 14 megapixel, ha infatti contribuito a scattare fotografie e registrare video da prospettive uniche e indimenticabili. L’utilizzo di Parrot Skycontroller, inoltre, che permette di ampliare la portata del Wi-fi, ha non solo consentito di riprendere luoghi distanti e altrimenti inaccessibili, ma anche di poterli visualizzare in tempo reale su smartphone o tablet, per un’esperienza ancor più coinvolgente. La funzione Flight Plan, infine, utilizzata per creare itinerari di volo pre-programmati, ha consentito ai ragazzi di Equipe Sans Maison di poter seguire dei veri e propri percorsi predefiniti, dando così vita a una video-storia toccante, ripresa dagli occhi di un’action camera volante.

Gallery (copyright Equipe Sans Maison)

848 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: