Drone café, il cameriere vola

0

Non è la prima volta che qualcuno ci prova, anzi, ne abbiamo visti parecchi in questi anni di bar in cui il servizio ai tavoli lo fanno i droni invece dei camerieri. Ma è sempre divertente. L’ultima trovata è di un gruppo di una ventina di studenti olandesi che hanno aperto il loro Drone café all’interno del campus della Eindhoven University of Technology, dove studiano quando non sono troppo pieni di birra.

Diciamo che rispetto ai precedenti tentativi, tanto spettacolari quanto fallimentari, dove il drone veniva pilotato da un tapino con la radio in mano, il barman volante olandese è completamente autonomo. Il che è un bel passo avanti. Il drone ha un nome,  Blue Jay, e gli studenti hanno pensato anche alla sicurezza dei clienti, dal momento che le eliche sono be protette da un vistoso paraurti alquanto pacchiano.  Come pacchiani sono i cocktail serviti, alcolici e analcolici, rigorosamente blu o verdi, i colori del drone che li porta a spasso tra i tavoli guidato da sensori abbastanza sofisticati, dal momento che nel bar il GPS non funziona.

“Blue Jay è un uccello intelligente che vive in un ambiente social complesso”, scrivono i ragazzi. “Siamo certi che un giorno i droni domestici saranno parte della società. Un giorno, un drone potrebbe diventare un amico”. Ok, ma non alziamo troppo il gomito, neh, ragazzi?

749 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: