Canada, drone interferisce col volo di aereo passeggeri

0

Nel primo pomeriggio di sabato scorso il personale della Nav Canada dell’Aeroporto Internazionale James Richardson di Winnipeg, in Canada, ha contattato la polizia dopo che il pilota di un volo passeggeri aveva segnalato la presenza di un drone che volava a meno di 25 metri di distanza dall’aereo e che poteva interferire con le operazioni di atterraggio. L’aereo, che al momento della segnalazione si trovava ad un’altezza di circa 900 metri da terra, nonostante l’imprevisto ha concluso l’atterraggio senza problemi.

La polizia sospetta che al momento del mancato incidente il pilota del drone si trovasse vicino l’Università di Manitoba, ma il successivo controllo dell’area non ha permesso di rintracciare né lui né il drone. Sempre secondo le autorità, chiunque stesse volando a quell’altezza non lo faceva per scattare una bella foto del vicino campo da baseball, ma più probabilmente si trattava di un operatore. Indipendentemente dalle intenzioni del presunto pilota di SAPR, è chiaro che il suo comportamento contravviene ogni genere di leggi e regolamenti del Transport Canada (ente che si occupa, tra l’altro, dell’aviazione civile).

Sebbene quanto accaduto la scorsa settimana rappresenti il primo caso di un drone irregolare segnalato da un pilota d’aereo a Winnipeg, anche in Canada gli episodi di questo genere sono aumentati negli ultimi tempi. Per questo motivo anche il paese dello sciroppo d’acero si prepara a introdurre nuove e più rigide norme sull’uso dei droni.

724 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: