Disastro drone Karma: troppi incidenti, GoPro li ritira tutti

0

L’operazione Karma sta diventando un bel guaio per GoPro. Non bastavano i ritardi nella produzione che hanno mandato a gambe all’aria la stagione natalizia, dopo diversi incidenti si scopre che la centralina non funziona rendendo pericoloso l’uso del drone. E GoPro è costretta a richiamarli tutti.

L’unica cosa positiva è che nessuno si è fatto male. Tutti 2500 Karma venduti negli USA saranno richiamati, a causa di un malfunzionamento della centralina che ha causato diversi casi di spegnimento dei motori in volo. GoPro minimizza parlando di “casi sporadici”, ma rifiuta di dire quanti siano stati gli incidenti e intanto è costretta a richiamarli tutti. Il problema non deve essere di facile soluzione, visto che GoPro offre ai clienti il rimborso totale del costo della macchina invece di una riparazione: evidentemente il problema è hardware e non basta una patch software per aggiustarlo.

GoPro non fa nessuna previsione di quando il Karma (che esauriti i primi esemplari era atteso negli USA per il 28 novembre) tornerà in pista, ma si imita a dire che le vendite riprenderanno “quando il problema sarà risolto”. Il guaio è seguito da vicino anche dalla FAA, l’ENAC americana, e un Nick Woodman in difficoltà si è scusato con i clienti per il pasticcio e ha detto che “stiamo lavorando in stretto contatto con la FAA e il Consumer Product Safety Commission (la commissione sulla sicurezza dei prodotti consumer) per intraprendere tutte le misure per rendere il processo di ritiro e rimborso il più semplice possibile”.

schermata-2016-11-09-alle-02-34-32A questo punto il concorrente DJI Mavic in teoria ha la strada spianata, il drone americano è fuori gioco almeno per tutta la stagione natalizia, poi si vedrà, dal momento che non si sa quando (e neppure se) tornerà in vendita. Ma per approfittare dei guai di GoPro i cinesi dovranno prima riuscire a risolvere i loro, di guai, e far arrivare per davvero il Mavic nei negozi, visto che ancora latita. L’annuncio è arrivato a borse chiuse, ma non è bastato a salvare il titolo GoPro, che nell’afterhours sprofonda per l’ennesima volta, con una batosta di quasi il 5%, sotto la soglia psicologica dei 10 dollari.

A differenza che negli USA, in Italia il Karma non è mai arrivato. E possiamo dire per fortuna, visto che un richiamo totale di tutte le macchine dopo appena due settimane di vendita è un record negativo che ha pochi precedenti. GoPro chiede a tutti i possessori del Karma di smettere immediatamente di usarlo e rimandarlo indietro il più presto possibile, anche se apparentemente funziona bene. E chi l’ha preso in bundle con la Hero 5 e lo stick da selfie Karma Grip dovrà rispedire anche quelle nel pacco, anche se non risentono del problema che riguarda solo il quadricottero.

17426 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: