Battesimo del fuoco deludente per i droni Raven. Seccati gli ufficiali ucraini: “Gli USA dovrebbero riprenderseli”

0

Pessimo battesimo del fuoco dei piccoli droni da lancio a mano nel conflitto che vede l’esercito ucraino confrontarsi con i separatisti filorussi: “Fosse per me, direi agli americani di riportarseli a casa” dice a Reuters l’esperto militare ucraino Natan Chazin

Che l’industria americana dei droni civili infilasse un flop dietro l’altro era sotto gli occhi di tutti, ma immaginavamo che gli Stati Uniti fossero per lo meno in grado di fare dei droni militari di buona qualità. Così non è, a quanto pare, e la scarsa capacità dei droni Raven, in forza anche al nostro Esercito, getta nello sconforto l’esercito ucraino che li ha ricevuti per contrastare i separatisti filorussi.

A detta degli ufficiali ucraini, e riportato da Reuters, i Raven sono dei colabrodo che non resistono agli attacchi degli hacker sponsorizzati da Mosca. I separatisti russi hanno un equipaggiamento moderno, ben superiore a quello che i Raven hanno dovuto fronteggiare in Afghanistan, in Siria o in Iraq, e i risultati si son visti. O meglio, non si sono visti affatto: “Fin dall’inizio è stata una decisione sbagliata quella di impiegare i Raven nel nostro conflitto” ha detto a Reuters l’esperto militare ucraino Natan Chazin: “Fosse per me, direi agli americani di riportarseli a casa”. I separatisti russi riescono facilmente a jammarli e impedire loro di trasmettere i dati video, che sono poi la ragione stessa di esistere dei Raven, che sono piccoli droni da ricognizione disarmati adatti ad essere portati da un solo soldato sul campo di battaglia. Così gli ucraini non usano i Raven in prima linea, visto che è più facile che i voli finiscano con il rivelare ai filorussi dove sono le truppe di Kiev che non il contrario.

Secondo Reuters, l’esercito americano avrebbe dei Raven migliori di quelli forniti agli ucraini, dotati di link digitali che probabilmente non sono così facili da jammare di quelli forniti a Kiev. Speriamo che anche quelli del nostro esercito siano meglio dei colabrodo che volano in Ucraina: i nostri Raven sono stati usati anche in tempo di pace per vigilare contro gli sciacalli nel terremoto di Amatrice. Ma gli sciacalli non usano jammer militari, i separatisti filorussi sì.

2136 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: