Flir Duo, camera termica per piccoli droni. Già. Ma quali droni?

0

Flir è un nome importante nel settore delle termocamere e delle multispettrali, e punta sempre più alla miniaturizzazione, tanto da aver acquistato il produttore del nano drone palmare militare BlackHawk per impiegarlo nel mercato civile della security. E ora lancia una interessante termocamera grande come action cam per i piccoli droni. Se solo ci fossero ancora droni prosumer adatti alle action cam

Com dice il nome, Duo è una camera combinata, che unisce una fotocamera tradizionale da 2 megapixel con una camera termica 160×120 pixel, in modo da poter combinare in un’unica immagine sia quanto ripreso dal sensore ottico nel visibile sia lo spettro catturato dal sensore termico. Il sensore termico funziona con lunghezze d’onda tra 7.5 e 13.5 µm e la frequenza è 7.5 oppure 8.3 Hz (rispettivamente per NTSC e PAL).

schermata-2017-01-05-alle-15-25-26

Flir DUO montata su un vecchio Phantom: dal 3 in poi le action cam non sono più compatibili con il drone cinese

Il problema, e non da poco, è che non esistono più droni prosumer che possano montare una action cam: DJI, Yuneec, Parrot hanno da tempo deciso di puntare su fotocamere prodotte in proprio, tanto che per mostrare il prodotto al CES di Las Vegas FLIR ha dovuto montarla su un 3DR Solo, macchina che come sappiamo non è più in produzione, anche se gli ultimi esemplari si trovano a prezzi di saldo (circa 300 dollari) negli store online. Ma è una piattaforma che non ha più alcun futuro. Quindi FLIR adesso ha un problema: o si fa lei un drone per portarla per aria (e la cosa non è affatto facile, come dimostra il brutto scivolone di GoPro) oppure la microcamera multispettrale resterà a terra.

 

2278 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: