L’Aeroporto di Capannori si offre per sperimentare droni

0

Nell’ambito dell’Aeroporto di Capannori-Lucca, spazio aereo segregato e controllato, con servizio AFIS certificato, sono iniziate dal settembre 2013, ATTIVITÀ SPERIMENTALI PROPEDEUTICHE per operazioni specializzate NON CRITICHE, con simulazioni delle operazioni per le diverse applicazioni. Tale attività sperimentale propedeutica, ha permesso di acquisire esperienza tale da individuare le limitazioni e le condizioni necessarie per svolgere in sicurezza le operazioni specializzate.

ATTIVITÀ SPERIMENTALI PROPEDEUTICHE per operazioni specializzate CRITICHE, in quanto soggette ad autorizzazione ENACpotranno essere organizzate a seguito dell’ entrata in vigore del regolamento ENAC e relativa circolare di attuazione.

 Zefiro offre il coordinamento e la gestione di tutte le attività sperimentali che Enti, Istituzioni, Università, società private ed operatori vari del settore, richiederanno di svolgere in sicurezza nell’area dell’Aeroporto.

 Zefiro Ricerca & Innovazione Srl, in collaborazione con la società Aeroporto di Capannori Spa nell’approssimarsi del 30.04.2014, data di entrata in vigore del Regolamento ENAC per “Sistemi Aerei a Pilotaggio Remoto” del 16.12.2013, ha predisposto un’offerta di servizi specializzati e qualificati per attività di impiego civile ed industriale dei SAPR, per condurre programmi di ricerca e sviluppo ed operazioni e attività a titolo oneroso.

Zefiro è dotata di una organizzazione tecnica operativa qualificata capace di garantire:

  • la predisposizione del “Manuale delle operazioni”;

  • l’individuazione dei livelli di criticità delle operazioni nei diversi scenari d’impiego;

  • la definizione dell’area delle operazioni e l’individuazione dell’area buffer,

  • la definizione delle misure di Security e delle procedure di contingency;

  • l’aeronavigabilità e la predisposizione della dichiarazione di rispondenza al regolamento ENAC;

  • attestazione dell’idoneità del mezzo e dell’equipaggio;

  • la determinazione del MTOM ( massa massima al decollo) incluso il payload;

  • la conduzione e la gestione di tutte le operazioni;

  • corsi di formazione per gli operatori di SAPR.

1955 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: