Tether-Tenna, il drone elicottero di Facebook porta Internet sul luogo del disastro

0

Non c’è solo solo il gigantesco drone Aquila che promette di dare Internet alle aree che non sono raggiunte nemmeno dal satellite. Nei piani di Facebook c’è anche Theter-Tenna, l'”antenna al guinzaglio”: un elicottero robot vincolato da un cavo che porterà Internet nelle zone devastate dai disastri naturali, sia per i soccorritori sia per le popolazioni colpite dalla catastrofe.

Il concetto, mostrato brevemente alla conferenza degli sviluppatori di Facebook a San José, in California, è molto semplice: portare a centinaia di metri d’altezza l’hardware e le antenne necessarie alla copertura Internet i un’area il cui le torri della telefonia sono cadute o inagibili a causa di un’emergenza, usando un elicottero robot delle dimensioni di una piccola automobile.



L’elicottero è vincolato al suolo da un cavo, indispensabile per poter portare l’elettricità necessaria a tenere la macchina in aria per giorni, se non settimane, di fila. “Lo definiamo insta-infrastructure, infrastruttura istantanea” spiega  Yael Maguire, il capo del Facebook Connectivity Lab, Finora l’elicottero al guinzaglio ha dimostrato di essere capace di stare in volo un giorno intero, ma non ha ancora avuto l’occasione di dimostrare le sue capacità in una vera emergenza. Una cosa che non è per nulla facile, spiega ancora Maguire: la macchina ha bisogno di ricevere dal suo cavo diversi kilowatt di potenza, fronteggiare raffiche di vento anche moto forti – basti pensare cosa significa stare in hovering nel bel mezzo di un tifone, che è uno degli scenari operativi più comuni – e ovviamente resta l’incognita dei fulmini, che sono nemici giurati dei droni. Tutti problemi che, ammettono in Facebook, richiederanno ancora qualche anno per essere risolti.

Fonte: GeekWire

867 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: