Colombia, quando la mappatura con il drone salva vite umane

0

Il grande libro dei droni buoni che si distinguono per la loro preziosa attività in caso di disastro naturale si arricchisce di un nuovo capitolo. Questa volta, però, gli UAV non hanno sostituito i cani San Bernardo, rintracciando le vittime, ma hanno giocato un ruolo fondamentale nelle attività di mappatura delle zone colpite. Ciò ha consentito alle autorità locali di quantificare i danni infrastrutturali, identificare le aree soggette al rischio di future frane, e pianificare delle operazioni che hanno permesso alla popolazione dispersa di fare ritorno a casa.

Il mese scorso, nella provincia di Putumayo in Colombia, piogge incessanti e assolutamente insolite per la stagione hanno allagato la zona di Mocoa, provocando numerose frane. Sono state 300 le persone rimaste uccise a causa del disastro naturale, mentre gli sfollati hanno toccato quota 4000.

A seguito dell’appello internazionale dell’Unidad Nacional para la Gestión del Riesgo de Desastres (UNGRD) – l’agenzia governativa colombiana che ha coordinato i soccorsi – il team canadese GlobalMedic’s RescUAV, in partnership con Aeryon Labs Inc, ha raggiunto il luogo del disastro per unire le forze con le organizzazioni locali.

Skyranger droneGlobalMedic’s RescUAV, specializzata in situazioni di disastro, è esperta nel fornire immagini e mappatura 3D per operazioni di ricerca e soccorso. In questa particolare situazione, però, il terreno difficile, la limitata energia e la scarsa connettività disponibili hanno complicato non poco la vita al team. Ad ogni modo, attrezzati con un generatore, due droni Aeryon SkyRanger (UAVs), un pc portatile, gli operatori sono riusciti a mappare oltre 200 ettari, catturando immagini e video dell’area colpita dalla frana, e generando immagini 3D direttamente sul campo, utilizzando il software Pix4D.

pix4D mappatura disastro colombia

Parte dell’area colpita dall’alluvione, mappata via drone.

Brett Simms, a capo del gruppo GlobalMedic’s RescUAV, ha confermato che “Durante la missione, abbiamo fatto grande affidamento su Pix4Dmapper Pro per fornire, all’UNGRD e alle altre organizzazioni locali, modelli 3D e ortomosaici dei dati registrati dai droni.”

372 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: