Droni professionali sotto i 300 gr. prime realizzazioni per lo Spark

0

Sarà perché è l’ultimo drone nato in casa DJI, sarà perché seppur snobbate presenta caratteristiche avanzate, quali i comando con le gesture, i movimenti del corpo e delle mani, sarà perché è molto vicino alla soglia dei 300 grammi; insomma si parla quasi sempre e solo del piccolo drone quadricottero DJI Spark.

La “scintilla”, traduzione in italiano di Spark, la ha accesa nelle mente di molti progettisti italiani, che approfittando della normativa italiana emanata dal Ente Nazionale Aviazione Civile, permette ai droni o meglio ai SAPR di peso uguale o inferiore a 300 grammi di godere di particolari esenzioni e facilitazioni, per un uso professionale. Ed ecco che solo dopo un mese compaiono in rete i primi Spark alleggeriti.

Il costo per essere leggeri? Circa 8 euro al grammo

Questo pare essere il prezzo proposto dai primi rivenditori per l’alleggerimento del drone DJI Spark che pesa con il para-eliche 338 gr. Quei 38 grammi in più possono essere eliminati, non togliendo la protezione per le eliche che come da normativa, va lasciata, ma lavorando sulle stesse e sulla cappottina.
I prezzi della modifica per l’alleggerimento  del piccolo quadricottero in veste da lavoro, variano dai 250 ai 350 euro ed ecco spiegato il prezzo della cura dimagrante.

Una cura che non comprende solo le operazioni da svolgere e la sostituzione delle parti sopra indicate, ma include anche la documentazione e l’assistenza necessaria per presentare gli incartamenti burocratici a ENAC al fine di ottenere il riconoscimento ENAC per le operazioni specializzate in base al Art.12 comma 5 del Reg. Ed.2 Em.1. Ovvero considerare il drone Spark come SAPR inoffensivo evitando quindi l’ottenimento del “patentino”, cioè l’attestato per il pilota.

Un wafer di materiali plastici

Uso di materiali compositi per la capotta superiore e speciali para-eliche, paiono essere la dieta per ottenere il calo di peso in eccesso e far rientrare il drone DJI Spark entro i tre etti voluti da ENAC .

spark-allegerito

Oltre alle numerose offerte commerciali, come quella di PersonalDrones in collaborazione con l’ing, Andrea Torri, già fautore del dimagrimento del Parrot Bebop, nulla vieta ai vari “smanettoni” di provvedere autonomamente al dimagrimento dello Spark e inviare gli incartamenti ENAC in autonomia o con il supporto di un consulente specializzato.

 

2181 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: