HowTo, come decollare e atterrare sulla mano con il drone Spark e il radiocomando

0

Il drone DJI Sparl offre la possibilità tramite la modalità gesture di decollare e atterrare sul palmo della mano. Se invece stessimo usando il radiocomando o lo smartphone potremmo usare ugualmente questa modalità?

Durante il periodo estivo e con la bella stagione, la voglia di volare ed effettuare riprese amatoriali con il drone DJI Spark aumenta considerevolmente. Tra l’altro le dimensioni contenute e il basso peso, fanno di questo selfie drone, un oggetto da tenere sempre nello zainetto con le batterie cariche.

Molto spesso però nei pressi di un bel lago, sulla riva di un fiume o sulla sabbia di una spiaggia deserta, le condizioni per un decollo da terra vengono a mancare.
Lo Spark, come quasi tutti i recenti droni, necessitano alla partenza di un terreno possibilmente pianeggiante. Se poi sgombero di arbusti e polvere tanto meglio. I primi potrebbero bloccare leggermente le eliche la polvere invece potrebbe depositarsi in ogni dove e magari bloccare i motori.

Meglio non rischiare quindi ed esercitarsi a decollare dal palmo della mano come permettono le gesture dello Spark. Prima di spiegare brevemente il funzionamento, ricordiamo che le modalità di volo del drone Spark, sono interscambiabili ed attivabili senza alcuna priorità. Ovvero si può decollare dal palmo della mano, dopo aver abilitato le gesture dalla app DJI GO4 e in seguito prenderne il controllo con il più comodo radiocomando.

Allo stesso modo durante il volo con il radiocomando è possibile ad esempio attivare il tracking, anziché dalla app, semplicemente mettendo le braccia a “V” mentre la telecamera del drone DJI Spark ci sta inquadrando.

Decollo con modalità gesture

Il breve video in testa all’articolo spiega come decollare dalla mano, dopo aver acceso lo Spark e mettendolo ad altezza occhi con il braccio testo, effettuare il doppio click con l’interruttore posteriore posto sulla batteria, attendere la conferma con i led anteriori che devono diventare verde acceso, aspettare che i motori diano un primo accenno di rotazione a un basso numero di giri, per poi aumentare vigorosamente. spark-decollo-e-atterraggio-a-mano.mp4_000051899

A quel punto si lascia lo Spark che si stabilizzerà in hovering in attesa o della gesture con il palmo teso per il controllo senza alcun accessorio, oppure dei comandi impartiti dalla radio preventivamente acceso e nel caso con la app connessa.

Decollo con radiocomando e sequenza CSC

Un altro modo per decollare senza usare le gesture è quello di impartire il comando CSC direttamente dal radiocomando. Si dovranno mettere entrambi gli stick verso il centro e in basso contemporaneamente. spark-decollo-e-atterraggio-a-mano.mp4_000077286

Ovviamente se con una mano si sorregge il drone, la procedura andrà eseguita con l’altra mano e potrebbe non essere così immediato riuscire a compierla, ma con un po’ di pratica ci si riesce abbastanza bene.

Atterraggio con stick de gas forzatamente verso il basso

L’atterraggio invece richiede più pratica e attenzione. Si può nel caso effettuare la procedura tramite gesture mettendosi davanti alla telecamera a una distanza di circa 1,5 metri, mettere la mano sotto al drone a una distanza di circa 50 centimetri dal suo dorso, senza muoverla, attendere un paio di secondi  con il palmo aperte aspettare l’atterraggio con relativo spegnimento dei motori. [link al video ufficiale Palm Land di DJI]

Se invece per questioni di comodità e tempistiche si decide di proseguire con il radiocomando. occorre ricordare che quando si metterà la mano sotto allo Spark per afferrarlo, egli tenderà a salire, vedendo quindi un ostacolo sotto di lui. In realtà, una volta che si è in posizione e in sicurezza. occorre abbassare con decisione la leva del gas, cioè lo stick di sinistra per chi vola in MODE2 e tenerla abbassato mentre il drone cala di quota.

spark-decollo-e-atterraggio-a-mano.mp4_000097446

Si può mettere la mano a palmo aperto, come suggerisce DJI, oppure anticipare l’atterraggio afferrandolo saldamente e poi attendere lo spegnimento dei motori o effettuare la manovra di spegnimento forzato , inclinandolo velocemente oltre i 90°.

Occorre prestare attenzione al fatto che le eliche in movimento sono pericolose e possono procurare dolorosi tagli, quindi  se non vi sentite sicuri, non effettuate questa presa, ma atterrate su una superficie piana nei vostri paraggi.

 

821 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: