Criminali usano i droni per scovare e rubare la cannabis

0

drone-infrared

Delinquenti tecnologici seguendo le moderne tendenze, usano droni civili dotati di termocamere per scovare piantagioni di cannabis e derubarne i proprietari.

Droni buoni o droni cattivi? Dipende dal uso che se ne fa. Se da un lato le forze dell’ordine li usano per scovare malfattori e impedire azioni illegali, dal altro gli stessi criminali li usano per agevolarsi nel lavoro sporco.

Nella maggior parte dei casi le coltivazioni di Mariuana sono vietate in tutto il mondo, così chi ne subisce il furto non andrà mai a rivolgersi alla polizia. Un giovane e anonimo 33 enne si confessa davanti al giornalista del halesowennew con spavalderia vantandosi di aver inventato il delitto perfetto.

cannabis

Inizialmente collegava un drone giocattolo al sua tablet con WiFi, poi vedendo alcuni documentari ha pensato bene di crescere di livello e dotare il suo drone di una termocamera, Finito il suo periodo di addestramento in un campo deserto ha iniziato l’attivià criminosa rapinando altri delinquenti che non portevano rivolgersi alle forze del ordine per ovvi motivi. Se non fosse per il fatto che i proventi rimarranno nelle tasche del giovane inglese, potrebbe essere paragonato ad un novello Robin Hood.

1727 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: