Roma Drone: premiate Polizia di Stato, Croce Rossa, Università e startup

0

Un premio alla Polizia di Stato per aver utilizzato i droni in occasione di importanti vertici internazionali e grandi eventi di spettacolo a supporto dei controlli anti-terrorismo. Sarà consegnato mercoledì prossimo 21 febbraio, in occasione della conferenza inaugurale di “Roma Drone Campus 2018”, l’unico evento professionale in Italia dedicato ai sistemi a pilotaggio remoto, che si svolgerà a Roma presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre (Via V. Volterra 62, ore 9.30).

Il premio, denominato “Roma Drone Awards 2018”, sarà ritirato dal dott. Maurizio Vallone, direttore del Servizio per il Controllo del Territorio della Polizia di Stato. Un altro riconoscimento verrà assegnato alla Croce Rossa Italiana (CRI), per la sperimentazione avviata dal Comitato CRI di Bologna nell’impiego operativo dei droni in attività di prevenzione e soccorso in caso di emergenza. La conferenza inaugurale e la cerimonia di premiazione saranno trasmesse in streaming video su www.romadrone.it.

Riceveranno i “Roma Drone Awards 2018” anche due strutture universitarie. La prima è l’Università di Bologna, con il Dipartimento di Ingegneria dell’Energia Elettrica e dell’Informazione (DEI), che ha guidato lo sviluppo di “Sherpa”, il progetto europeo per il soccorso in ambiente alpino che prevede anche l’impiego di droni aerei e terrestri. La seconda è invece la MDM Team, uno spin-off dell’Università di Firenze, per aver contribuito al progetto “ArcheoSub” con il drone subacqueo “Zeno”, destinato alla scoperta di nuovi siti archeologici sottomarini e alla tutela e valorizzazione di quelli esistenti. Un altro premio sarà consegnato alla start-up casertana TopView per il progetto “SAV-ES”, relativo ad un drone esarotore alimentato tramite un cavo dalla stazione a terra, consentendo un’autonomia di volo praticamente illimitata.

L’ultimo premio – intitolato a Benito Pagnanelli, noto esperto in assicurazioni aerospaziali, recentemente scomparso – sarà consegnato ad un giovane di talento: si tratta di Matteo Sacchetti, ventenne ravennate, oggi studente al primo anno del Politecnico di Milano, che ha realizzato il “Glove Controller”, un prototipo di un guanto tecnologico con cui è possibile pilotare un drone, idea che a dire il vero avevamo già visto anni fa ad opera di un noto aeromodellista campano, PippoSoft. La giuria che ha assegnato questi sei premi è composta da giornalisti specializzati nel settore aerospaziale e scientifico.

Il programma di “Roma Drone Campus 2018”, che si svolgerà nei giorni 21 e 22 febbraio, prevede oltre 100 corsi, seminari e conferenze sull’utilizzo professionale dei droni. La manifestazione, che è organizzata dall’associazione Ifimedia e da Mediarkè, ha ricevuto numerosi patrocini, tra cui: i ministeri della Difesa e dell’Ambiente, l’Assessorato Roma Semplice del comune di Roma, la Città Metropolitana di Roma Capitale, ENAC, ANSV, CNR, ENEA e le Associazioni del settore droni ASSORPAS, FIAPR, AOPA Italia, UASIT, AIDRONI e EDPA. Partner scientifici sono il Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre e la Link Campus University. La manifestazione è supportata da un gruppo di Aziende partner: iDroni (sponsor), Aerovision (sponsor), Nimbus, PersonalDrones, Accademia del Drone, Prodron, EuroUSC Italia, Achrom, DJI, Yuneec e Parrot. Il pass ha un costo di 15 euro (valevole per i 2 giorni) e consente anche di richiedere l’Attestato di partecipazione. Ulteriori informazioni su www.romadrone.it.

1801 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: